View of a Cloud of colorfull start up icon bubble with data Businessman holding a binary 3d rendering

La realtà veronese presentata dall'ateneo è tra i vincitori di UniCredit Launch Pad

La prima edizione di Unicredit Launch Pad, programma dedicato alle nuove realtà imprenditoriali innovative provenienti da Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto, ha decretato tra i vincitori la start up veronese Atlantech, presentata dall’università di Verona.

Atlantech si aggiudica così il diritto di accedere a specifici servizi del programma di accelerazione della banca, che prevede l’assegnazione di un gestore UniCredit dedicato al supporto alla crescita, attività formative, la partecipazione a un Investor Day e, infine, la possibilità di partecipare a business meetings con imprese clienti di UniCredit per partnership industriali, tecnologiche, commerciali, strategiche e collaborazioni a vario livello.

Il prodotto di punta di Atlantech è un innovativo dispositivo costituito da una vite di fondazione e da un box in grado di ospitare diverse tipologie di pali, di illuminazione. L’eliminazione del calcestruzzo, l’abbattimento delle emissioni di anidride carbonica nel ciclo di produzione dei materiali ed in quello di installazione, la velocità delle operazioni di posa, la sicurezza, la riutilizzabilità del dispositivo e la riciclabilità dell’acciaio contribuiscono a fare del sistema Atlantech uno dei prodotti ideati per le smart cities del prossimo futuro.

“Riteniamo fondamentale sostenere la crescita a livello locale di realtà già avviate ad alto potenziale quali start up e pmi innovative” ha spiegato Mario Pezzotti, delegato alla ricerca dell’università di Verona. “Con Launch Pad l’università di Verona ha segnato l’inizio di un percorso di valorizzazione delle migliori imprese innovative costituite presso l’ateneo, attraverso l’attivazione di una collaborazione concreta con partner prestigiosi e competenti”.

“Quest’iniziativa prende le mosse da UniCredit Start Lab, il programma che negli ultimi 5 anni ci ha portato ad analizzare più di 5mila progetti imprenditoriali di nuova generazione e ad accompagnare 300 start up verso percorsi di crescita, raggiungendo in Italia una quota di mercato pari al 20% tra le start up e le pmi innovative”, ha evidenziato Francesco Iannella, regional manager Nord Est di UniCredit.