Offerta formativa anno accademico 2019/2020

Le novità, i servizi e il diritto allo studio, tutte le informazioni per scegliere il corso giusto

Il 17 luglio aprono le iscrizioni ai corsi di laurea dell’università di Verona e l’offerta formativa  per il nuovo anno accademico è stata presentata, martedì 16 luglio, dal prorettore Carlo Combi, insieme a Tiziana Franco, delegata del rettore alla Didattica, e Giorgio Gosetti, delegato del rettore al Diritto allo studio e alle politiche per gli studenti.

Con il nuovo anno accademico tutti i corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico sono ad accesso programmato con l’obiettivo di garantire didattica e servizi di qualità in strutture accoglienti e a misura di studente.

L’offerta formativa si arricchisce di una nuova laurea magistrale in Biotecnologie per le biorisorse e lo sviluppo ecosostenibile. Il corso offre una preparazione avanzata nel campo delle biotecnologie industriali, con specifica preparazione negli ambiti di valorizzazione delle risorse biologiche. Il laureato magistrale sarà in grado di sviluppare prodotti e servizi innovativi, nei diversi ambiti di riferimento delle biotecnologie industriali, e di affrontare e risolvere problemi in modo autonomo in un contesto sia di ricerca che aziendale/industriale.

Per stare al passo con l’universo del digitale, a partire dal prossimo anno accademico verrà inaugurato un curriculum innovativo dedicato alle Digital humanities. Il corso, che trova posto all’interno della laurea in Lingue e letterature per l’editoria e i media digitali, è focalizzato sull’applicazione di tecnologie e metodologie informatiche alle varie discipline umanistiche.

Oltre a una solida formazione in due lingue e letterature straniere, questo percorso fornirà strumenti utili per inserirsi con successo in contesti e attività professionali che richiedono specifiche competenze digitali, come l’editoria multimediale, la progettazione o traduzione di siti web e la gestione di cataloghi di biblioteche. Il corso potrà accogliere un massimo di 50 studenti, che verranno coinvolti in attività sperimentali svolte in nuovi spazi allestiti nel dipartimento di Lingue e letterature straniere.

Molti i corsi di laurea magistrale internazionali erogati in lingua straniera, tra cui inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo, alcuni dei quali prevedono anche il rilascio del doppio titolo. Riconfermato inoltre il cinese come lingua di studio per gli iscritti a “Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale”. A questi si aggiungono altre opportunità di internazionalizzazione come i programmi Erasmus e Worldwide Study per oltre 350 accordi stipulati con università internazionali.

LE DATE DEI TEST DI AMMISSIONE

Le iscrizioni per i corsi ad accesso programmato si apriranno il 17 luglio e resteranno aperte fino al 21 agosto, mentre per i corsi ad accesso libero e le lauree magistrali resteranno aperti fino al 15 ottobre.

Per la prova unica nazionale di Medicina e chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria, le iscrizioni su Universitaly  saranno attive dal 3 luglio fino alle ore 15:00 del 25 luglio. I candidati che indicheranno Verona come prima scelta, dovranno effettuare anche l’iscrizione al concorso su Esse3 entro il 30 luglio.

Sono invece già aperte le iscrizioni ai corsi di Economia, Giurisprudenza e Scienze e ingegneria.

SCEGLIERE IL GIUSTO CORSO DI STUDIO 

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni per una scelta consapevole del corso di studio universitario.

Saranno riproposti anche quest’anno i corsi di preparazione ai test di ammissione dei corsi di studio a numero programmato. Continua il counselling in ingresso, per studenti delle scuole superiori che devono ancora scegliere il corso di studio e per tutti coloro che intendono iniziare o riprendere un percorso di formazione. A questo si aggiunge anche il counselling in itinere a supporto degli studenti iscritti all’ateneo veronese che si trovano in un momento di difficoltà o di ripensamento.

Da luglio a settembre inoltre, dal lunedì al venerdì nel chiostro di via San Francesco sarà allestito il servizio accoglienza studenti dove studenti tutor, già iscritti all’ateneo, saranno a disposizione per fornire informazioni e indicazioni. Per conoscere strutture e uffici dell’ateneo sono, inoltre, in programma visite guidate durante l’estate. Ma le iniziative non si svolgono solo in estate: sono tutt’ora in corso le lezioni aperte, pensate per scegliere con più consapevolezza il proprio percorso di studi, condividendo alcune ore in aula con studenti universitari.

 INCLUSIONE E ACCESSIBILITÀ

L’ateneo supporta gli studenti con disabilità o DSA al momento dell’iscrizione all’Università e durante tutto il percorso di studi, con l’obiettivo di individuare e progettare i sostegni necessari per svolgere in modo efficace le attività didattiche.
L’università veronese ha scelto di promuovere una cultura inclusiva, valorizzando l’eterogeneità e i punti di forza di ogni persona e investendo nella formazione di ognuno tramite risorse e supporti diversificati. Il Servizio inclusione e accessibilità offre una serie di attività di supporto per rendere il percorso di formazione il più efficace possibile, tramite l’accompagnamento nelle attività propedeutiche allo svolgimento delle lezioni, l’assistenza relativa alla stesura del piano degli studi e alla scelta della tesi di laurea. Tutte le facilitazioni previste dal Servizio inclusione e accessibilità sono consultabili nella Carta dei servizi.

E DOPO LA LAUREA?

L’offerta formativa dell’ateneo scaligero si completa con oltre 60 proposte tra master, corsi di perfezionamento e aggiornamento professionale. L’offerta spazia in tutti gli ambiti accademici, dalle Scienze giuridiche ed economiche a quelle umanistiche, da Scienze della vita e della salute a Scienze e ingegneria. Il bando con tutti i corsi post lauream sarà disponibile da luglio.

Nell’ambito dei corsi successivi alla laurea si annoverano anche le attività di interesse per chi voglia intraprendere la carriera dell’insegnamento: si tratta dei corsi diretti alla formazione degli insegnanti. Da quest’anno è stato istituito anche il corso per la qualifica di educatore socio-pedagogico, che consente a chi non è in possesso della laurea specifica, di regolarizzare la propria posizione professionale come previsto dalla normativa. A completare il post lauream ci sono oltre 30 scuole di specializzazione per l’area medica, una per le professioni legali nonché 15 corsi di dottorato di ricerca. I laureati veronesi trovano più facilmente lavoro rispetto ai propri colleghi italiani. Secondo l’ultimo rapporto Almalaurea la percentuale di occupati a un anno dalla laurea triennale è dell’83,9% a fronte di una media nazionale del 71,1%; a un anno dalla laurea magistrale lavora l’85% rispetto a una media italiana del 73,9%. Nel 2018 sono stati avviati oltre 4000 stage e altrettanti tirocini.  Sono 13mila le aziende e gli enti accreditati presso l’ateneo come sedi ospitanti per stage. Per supportare i neo laureati al momento dell’ingresso nel mondo del lavoro vengono, inoltre, realizzate diverse iniziative come “UniVerò”, il festival del placement in programma a ottobre.

TASSE E CONTRIBUTI

Per il prossimo anno accademico l’università di Verona conferma l’applicazione del sistema di agevolazioni introdotto nell’a.a. 2017/2018 per effetto della legge di Bilancio 2017 (n.232/2016) a favore degli studenti rientranti nelle fasce di reddito più basse, con un Isee compreso tra 0 e 30.000 euro.

Il sistema di contribuzione studentesca mantiene il concetto di contribuzione onnicomprensiva, ossia di una voce di costo unica dovuta all’università per l’iscrizione, è confermato inoltre il sistema di calcolo dei contributi, basato non solo sulle condizioni economiche del nucleo familiare dello studente (misurate dall’Isee), ma anche su requisiti di merito, misurati dal numero di crediti formativi conseguiti, e sulla base del numero di anni di iscrizione.

Per l’anno accademico 2019/2020 è stato confermato l’incentivo di 230 euro a favore degli studenti studenti meritevoli, anche se fuori corso, che si applicano per terminare celermente gli studi. Sono confermati, infine, gli incentivi per le matricole e per i laureati nei termini di durata normale del corso di studio. L’incentivo per le matricole viene riconosciuto automaticamente ai diplomati con 100/100 che si immatricolano all’università di Verona nello stesso anno di conseguimento del diploma. L’incentivo per i laureati nei termini consiste nella riduzione di 500 euro, sul contributo dovuto, per chi consegue una laurea triennale nei tempi previsti e si iscrive per l’anno successivo a una laurea magistrale, a un master o a una scuola di specializzazione.

 

Per maggiori informazioni consultare le pagine dedicate.

Pagina iscrizioni

Pagina orientamento

Pagina facebook

– Numero unico iscrizioni e immatricolazioni (da luglio a ottobre – 045.8028000)