Le conseguenze economiche della democrazia

Secondo incontro del ciclo tematico di conferenze sul mondo contemporaneo

Molte le persone che hanno partecipato al secondo incontro del ciclo di conferenze “Il mondo contemporaneo: conoscere i problemi per un impegno responsabile”. Lunedì 17, nell’ aula T5 del Polo Zanotto, si è svolto l’incontro “Il mondo alla ricerca di un nuovo equilibrio: uno sguardo geopolitico”. L'appuntamento è stato aperto da suor Germana Canteri che ha introdotto la coordinatrice, Silvana Malle, docente di Politica economica e i due relatori, Fabrizio Maronta e Dario Fabbri, analisti della rivista italiana di geopolitica Limes ed esperti di aree geopolitiche e relazioni internazionali.

"Questo ciclo di conferenze – ha aperto suor Germana Canteri – è la base per uscire dai luoghi comuni. Una lettura geopolitica dei fenomeni a cui assistiamo spesso con un senso di impotenza. Questa chiave di lettura è utile per uscire da un’ottica localistica, eurocentrica, e comprendere le difficoltà del mondo a trovare un nuovo equilibrio”. Chi ne paga le conseguenze maggiori sono i giovani: “la crisi che stiamo vivendo – ha proseguito suor Germana – colpisce più duramente i soggetti deboli e in particolare le nuove generazioni: a esse il mondo degli adulti non sembra saper dare prospettive promettenti nelle quali i giovani possano, e sappiano, progettare il loro futuro. Per questa ragione, soprattutto ai giovani, alle loro attese e alle loro speranze, è dedicato questo ciclo tematico di conferenze". 

Il prossimo incontro, “Verso una società sostenibile: le conseguenze economiche della democrazia”, si terrà il 24 ottobre, sempre nell’aula T5 del Polo Zanotto, alle 17.30. Coordinatrice sarà la professoressa Paola Di Nicola, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, mentre a intervenire sarà Roberto Mancini, docente di Filosofia teoretica all'università di Macerata.

18.10.2016