Kidsuniversity Verona 2016, l’esperienza continua

Si sono svolti i primi eventi con la presentazione del libro di Rossana Campo e la proiezione del film “Fuoriclasse”

L’esperienza di Kidsuniversity è proseguita anche mercoledì 21 settembre. Numerosi i KidsLab dedicati alle scolaresche che si sono svolti nella mattina a Borgo Roma, Veronetta e Borgo Venezia, in cui i ragazzi hanno trattato temi sensibili come il funzionamento dei Social Network, la struttura e il meccanismo del DNA e la capacità di comunicare un pensiero attraverso un’immagine, partendo da un’idea o da un concetto. Quella del 21 settembre è stata anche la giornata inaugurale degli eventi di Kidsuniversity, con la presentazione del libro di Rossana Campo, vincitrice del Premio Strega giovani, e con la proiezione del film "Fuoriclasse".

Nel pomeriggio, dalle 16 alle 18, nell’aula T.4 del polo universitario di Santa Marta, in via Cantarane 24, Vivigas e Pleiadi hanno proposto “Officina robotica for family”, un laboratorio dove bambini e ragazzi hanno lavorato fianco a fianco con i propri genitori per realizzare una macchina funzionante che colori la pista su cui cammina. Un robot da corsa che, grazie all’utilizzo di componenti elettriche come led e piccoli motori, trasforma un segnale da elettrico a meccanico e consente di osservare come la traiettoria di un robot sia influenzabile. Dalle 16.30 alle 18.30, invece, nel Centro audiovisivi della Biblioteca Civica, in via Cappello 43, i ragazzi hanno partecipato a “Come si realizza un film”. Un laboratorio che ha permesso di curiosare dietro le quinte per capire cosa fa un regista, chi lavora con lui sul set e come si creano gli effetti speciali, svelando tutti i segreti della produzione cinematografica.

In piazza Bra si sono svolti gli appuntamenti organizzati nel Kids Space. Dalle 16 alle 18 Verona Fotografia ha proposto il laboratorio “Da grande voglio fare…” in cui, all’interno di un vero e proprio set fotografico, i partecipanti sono stati introdotti alle tecniche fotografiche e all’uso della luce e hanno poi raccontato, attraverso trucchi e vestiti, i loro sogni e li hanno immortalati con un ritratto. Le opere saranno esposte sabato 24 settembre nell’ambito dell’evento finale Doctor Kids. Alle 18.30 Pleiadi ha presentato “A – 200°”, uno show di spettacolari esperimenti di fisica riguardanti l’azoto liquido per stupire il pubblico e mostrare cosa può accadere a temperature molto basse. Infine, alle 19 Pleiadi ha proposto l’attività “Da grande farò…l’astronomo” durante la quale, grazie all’aiuto di un vero astronomo, i bambini hanno potuto sperimentare il mestiere di chi lavora con le stelle. Nell’ambito dei TeachersLab, dalle 14 alle 17.30, in sala Barbieri di Palazzo Giuliari, via dell’Artigliere, era in programma “Percorsi di educazione integrata mente-cuore nell’esperienza del progetto Alice”. Il laboratorio, a cura di Luigina De Biasi (Progetto Alice Italia-India) nato sulla base di una lunga sperimentazione tra scuole italiane e indiane denominato appunto “Progetto Alice”.

Gli eventi. Il 21 sono iniziati anche gli appuntamenti culturali dedicati alle famiglie. Alle 18, alla libreria Feltrinelli di via Quattro Spade, si è tenuto l’incontro con Rossana Campo, vincitrice dell’edizione 2016 del Premio Strega Giovani con il suo ultimo romanzo “Dove troverete un altro padre come il mio”. Il libro racconta il rapporto con Renato, il padre amato e difficile, scomparso di recente descrivendo le molteplici figure, spesso contraddittorie, che ha incarnato lungo tutta la sua esistenza.

Alle 21 invece, nell’aula magna del polo Santa Marta, è stato proiettato “Fuoriclasse” una produzione di “360degreesfilm” con Rai Cinema, che ha per protagonisti bambini di tutta Italia. Il film, di Stefano Collizzolli e Michele Ajello a cura di ZabLab, racconta com’è ora l’Italia dal punto di vista dei bambini, attraverso un viaggio in sei scuole primarie della periferia italiana, per conoscer quanto può essere creativo andare a scuola, dentro e fuori le classi. Un modo per scoprire, attraverso la dignità e lo stupore del pensiero infantile, che la scuola fantastica è una scuola possibile.

Il programma è disponibile su www.kidsuniversityverona.it
Aggiornamenti su Facebook https://www.facebook.com/KidsUniversityVerona
Hashtag social #kidsunivr

22.09.2016