Nepal: progetto di ricostruzione di una scuola e di un tempio

Un incontro per presentare le attività del Comitato veneto di solidarietà con il Nepal

A poco più di un anno da terremoto che ha gravemente colpito il Nepal, la biblioteca Civica di Verona ha ospitato l’incontro "Nepal: progetto di ricostruzione di una scuola e di un tempio". L'evento, che si è svolto nella sala Farinati il 21 giugno, è stato organizzato con l’obiettivo di fare il punto sulle attività del Comitato veneto di solidarietà con il Nepal, fondato nel 2015 con con il pieno sostegno del dipartimento Culure e Civiltà di ateneo.

L'incontro, moderato da Alfredo Forlin, direttore dell'Enaip – Centro servizi formativi di Verona, è stato aperto dai saluti dell'assessore ai Servizi sociali, alla Famiglia e alle Pari opportunità del comune di Verona, Anna Leso e del direttore del dipartimento Culture e Civiltà di ateneo, Gian Paolo Romagnani. A seguire, la proiezione di un filmato di Luca Trevisan, autore del libro "Sette punto otto. Aprile 2015: dal trekking al campo base dell'Everest al terremoto di Khatmandu". La biologa dell'università di Padova e ricercatrice del laboratorio Piramide Ev-K2-Cnr Milvia Boselli ha poi illustrato il progetto di restauro di una scuola a Chhapthok e di un Gompa, tempio buddhista, a Bhairav. A chiudere l’incontro, l’intervento di Enrico Milano, docente di Diritto internazionale dell'università e presidente del corso di laurea in Governance dell'emergenza.

“L'Amministrazione comunale – ha spiegato Anna Leso – è onorata di collaborare a questo significativo progetto di solidarietà che ci ricorda ancora una volta come Verona, oltre ad essere città ricca di arte, di storia, di cultura, sia anche una grande comunità di persone impegnate nel volontariato, sempre pronte a fare squadra quando si tratta di aiutare chi è in difficoltà”. "Con il contributo di tutti, associazioni, enti privati e cittadini – ha affermato Gian Paolo Romagnani – si potrà concorrere alla rinascita del Nepal, controllando direttamente ogni sei mesi lavori e risultati". "Grazie ai primi aiuti consegnati il 3 aprile – ha spiegato Milvia Boselli – abbiamo potuto dare inizio ai lavori di ricostruzione della scuola e del Gompa, che potranno continuare con i fondi che riusciremo a raccogliere con questo progetto di solidarietà".

Per le donazioni al comitato, è ancora attivo il seguente conto corrente:  Banco Popolare IT68V0503412100000000008747. Per informazioni, invece, è possibile scrivere a comitatonepal2015@libero.it.

21.06.2016