A Massimo Natale il premio biennale Marino Moretti

Il docente di ateneo si è aggiudicato la 12esima edizione del concorso dedicato a filologia, storia e critica letteraria

"Il curatore ozioso. Forme e funzioni del coro tragico in Italia". Questo il titolo del volume che ha consentito a Massimo Natale, docente di Letteratura italiana dell'università di Verona, di vincere il Premio biennale Marino Moretti per la filologia, la storia e la critica nell’ambito della letteratura italiana, nella sezione riservata alla "Storia e critica letteraria".

Il premio, uno dei più prestigiosi nell'ambito degli studi letterari giunto alla sua dodicesima edizione, gli è stato conferito per il volume pubblicato nel 2013, esito della sua tesi di dottorato discussa nell’ateneo veronese.

Il "Premio biennale Marino Moretti per la filologia, la storia e la critica nell'ambito della letteratura italiana dell'Otto e Novecento", istituito nel 1993 dal Comune di Cesenatico per onorare la memoria dello scrittore, è diviso in due sezioni: una dedicata alla filologia e all'edizione di opere, l'altra a saggi di critica e storia letteraria. Sono ammessi al premio i volumi di autori italiani viventi, pubblicati in Italia nei due anni precedenti la scadenza del bando.

Ascolta l'intervista a Massimo Natale realizzata da FAN.

 

05.10.2015