Smart village mechanized rice farming

Firmata la convenzione tra ateneo e ministero dell’Agricoltura della Sierra Leone

Si è tenuta lunedì 23 febbraio, alle 10, nella Sala degli Specchi di Palazzo Giuliari, la firma del protocollo d’intesa tra l’università di Verona e il ministero dell’Agricoltura della Sierra Leone “Smart village mechanized rice farming”. Il documento è stato sottoscritto dal rettore Nicola Sartor, dal ministro dell’agricoltura della Sierra Leone Joseph Sam Sesay, dal direttore generale del padiglione della Sierra Leone a Expo2015 Edward Yamba Koroma e dal commissario generale del padiglione Philip Conteh.

Smart village mechanized rice farming” è un progetto pilota che prenderà il via in Sierra Leone, di villaggio autosufficiente, capace di autosostenersi attraverso la creazione di coltivazioni di riso, di verdure, ma anche l’allevamento di animali, la possibilità di produrre energia pulita e dotato di un centro sanitario. Il progetto sarà presentato ufficialmente nel Cluster del riso di Expo2015 e rientra nell’ambito delle iniziative di Cooperazione allo sviluppo promosse dall’università di Verona, con il coordinamento della professoressa Elda Baggio e che oggi conta 27 progetti nati per favorire la cooperazione internazionale, promuovere reti di relazioni e partenariati, trasferire tecnologie e competenze.

Ascolta le interviste di FuoriAulaNetwork

English version

23.02.2015