Diritti dei bambini, Scienze giuridiche scelto dal centro internazionale “Hope for children”

Il dipartimento ha vinto la "Chair of the Uncrc Policy" in occasione del 25simo anniversario dell'adozione della Convenzione Onu sui diritti del fanciullo

Scienze giuridiche in prima linea nel campo dei diritti dei bambini. Il dipartimento dell’ateneo scaligero ha infatti vinto la "Chair of the Uncrc Policy", bandita dal Centro “Hope For Children’" in occasione del 25simo anniversario dell'adozione della Convenzione Onu sui diritti del fanciullo, al fine di avvicinare le tematiche dei diritti dell'infanzia al mondo accademico. Un risultato prestigioso per il dipartimento che, oltre a offrire visibilità internazionale, consentirà di promuovere le attività di progettazione e di ricerca, mettendosi anche in rete con operatori, centri di ricerca e agenzie internazionali che operano assiduamente sulle questioni dei diritti dell'infanzia. “È un’iniziativa che si inserisce in uno dei più vitali e interessanti filoni della nostra ricerca di dipartimento, quella che si occupa di diritti delle persone e, in particolare, dei diritti dei minori – spiega la direttrice Donata Gottardi – Ci auguriamo che contribuisca a creare una rete forte, di sviluppo di questa tematica, che arrivi a coinvolgere gli studenti del nostro ateneo, creando le condizioni per una società più giusta”.

L'Uncrc Policy Center "Hope for Children" è una istituzione umanitaria e indipendente con sede a Nicosia (Cipro), e con altre sedi in India e Ungheria; è fondata su standard e sui principi della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo del 1989 e sui criteri aderenti al diritto dell'Unione europea. Il centro svolge attività e  politiche umanitarie e di sviluppo rilevanti per la difesa e la promozione dei diritti dei bambini, attraverso la ricerca, la progettazione e la realizzazione di programmi e servizi di consulenza offerti agli stati e alle organizzazioni internazionali. Gli obiettivi della Chair sono principalmente divulgativi, di promozione di attività didattica e di ricerca, al fine di aumentare la consapevolezza delle tematiche e dei problemi attinenti ai diritti dei bambini, dei giovani e delle loro famiglie e di influenzare i responsabili politici a livello nazionale ed europeo; di migliorare le competenze e le conoscenze di base degli operatori interessati e lo sviluppo e l'erogazione di servizi riguardanti la protezione e il benessere dei bambini e dei giovani.

Il dipartimento di Scienze Giuridiche di ateneo è stato scelto per le proprie competenze e per l’eccellenza dell’attività di ricerca e di didattica, istituzionale e post lauream, per il patrimonio culturale come la biblioteca, il centro di documentazione europea e per le numerose attività internazionali e sul territorio nazionale. Sono stati inoltre valutati i profili allegati alla domanda di Donata Gottardi, direttrice del dipartimento e ordinaria di diritto del lavoro, di Maria Caterina Baruffi, vicaria del dipartimento, coordinatrice del dottorato di ricerca e del centro di documentazione europea e ordinaria di diritto internazionale e di Alessandra Cordiano associata di diritto privato specializzata in diritti della persone e della famiglia.

Le attività riguarderanno la diffusione delle tematiche sui diritti dei bambini all'interno della comunità accademica di carattere didattico, divulgativo e di ricerca, nonché mediante l’attivazione e la fornitura di servizi per la comunità; l’offerta di insegnamenti e di attività didattica seminariale, anche post lauream, che abbiano come tematiche i diritti dei bambini; la formazione di professionisti e volontari attraverso l’organizzazione di un corso internazionale interdisciplinare bi-annuale sui diritti dei bambini; la promozione di programmi ricerca sui temi dei diritti dei bambini, su questioni teoriche in particolare sul rafforzamento reciproco e l'arricchimento dei diritti dei bambini e il quadro generale dei diritti umani, e sui diritti economici, sociali e culturali dei bambini. Per tutte queste attività il dipartimento potrà fregiarsi del logo della Chair.

English version

15/01/2015

sm