Lucia Annibali e la sua storia di non amore

L'avvocatessa testimonial del convegno “Le radici dei diritti: la violenza sulle donne”

Una donna forte, senza odio ma con una grande volontà di giustizia per il danno subito. Lucia Annibali, avvocatessa sfregiata con l'acido dal suo ex compagno nell'aprile del 2013, ha raccontato la propria testimonianza di non amore e di coraggio davanti a quesi 800 studenti delle scuole superiori che sabato 29 novembre hanno affollato l'aula magna del Polo Zanotto. L'occasione è stata offerta dalla decima edizione del convegno “Le radici dei diritti” che quest'anno ha posto al centro della riflessione la violenza sulle donne. L'iniziativa è stata organizzata dai dipartimenti di Sanità pubblica e Medicina di comunità, Scienze giuridiche, Tesis e dal Comitato unico di garanzia dell’ateneo veronese.

 

Dalla conversazione tra Annibali e Giusy Fasano, giornalista de “Il Corriere della Sera”, co-autrice del libro “Io ci sono. La mia storia di non amore”, moderatrice dell'incontro, è emerso un chiaro messaggio di speranza. "Bisogna dire stop all'aggressività –  ha spiegato l'avvocatessa – a chi scambia l'amore con il possesso. L'importante è avere la forza di sentire e affrontare i segnali negativi che seppure si presentamno in tutta la loro pericolosità molte donne non riescono a cogliere immediatamente. Il mio volto ferito mi ha insegnato ad avere fiducia in me stessa. Io e il mio viso siamo amici. Mi ha fatto fare il salto verso la donna che desideravo diventare e mi ha dato l'occasione di incontrare molte persone che mi vogliono bene. Oggi mi sento padrona di me stessa, della mia vita, dei miei pensieri e del mio corpo. Il mio viso parla dei miei dolori ma anche della mia forza di volontà nel contrastare la violenza sulle donne".

 

“Quest'anno – ha spiegato Roberto Leone, docente di Farmacologia e tra gli organizzatori dell'appuntamento – la scelta è ricaduta sul tema della violenza sulle donne perché purtroppo, in questo ultimo periodo, è all'attenzione di tutti. È un problema che viene da molto lontano ma oggi è sotto i riflettori di tutti grazie a una maggiore consapevolezza dell'opinione pubblica sia dal punto di vista legislativo che culturale. L'obiettivo della due giorni di incontri è stato quello di dare agli studenti qualche input su cui rifletteranno tra loro e con i professori.”

 

Lucia Annibali ha risposto alle domande di FuoriAulaNetwork

Ascolta anche il servizio realizzato da Fan ai protagonisti del convegno, Roberto Leone, Giovanna Mulas e Riccardo Iacona, giornalista Rai.

 

01.12.2014