Fabrizio Saccomanni

Lunedì 20 ottobre alle 17.30 al Polo Zanotto, si parlerà della situazione socio economica del Paese nel contesto comunitario con il direttore generale onorario di Banca d’Italia

Lunedì 20 ottobre alle 17:30 nell’aula magna del Polo Zanotto, il Banco Popolare ospiterà il direttore generale onorario di Banca d’Italia, già ministro dell’Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni nell’incontro dal titolo “L’Italia e l’Europa in 15 domande”. Modera il giornalista economico Gianfranco Fabi.

L’incontro, organizzato dal Banco Popolare in collaborazione con il dipartimento di Scienze economiche dell’università e, in particolare con Sergio Noto docente del dipartimento, sarà l’occasione per approfondire la situazione socio economica del Paese, nel contesto comunitario.  Ad aprire la serata saranno gli indirizzi di saluto del rettore Nicola Sartor, e del presidente del Banco Popolare, Carlo Fratta Pasini.

Romano, classe 1942, Fabrizio Saccomanni ha conseguito una laurea in Economia e Commercio all'università Bocconi di Milano e ha poi seguito corsi di perfezionamento in economia monetaria e internazionale presso la Princeton University, nel New Jersey. Dopo essere entrato a far parte della Banca d'Italia nel 1967, ha lavorato, sempre quale rappresentante della Banca centrale italiana, al Fondo Monetario Internazionale, la Banca centrale europea, la Banca dei Regolamenti Internazionali e l'Unione europea. Dal 2006 al 2012 è stato direttore generale della Banca d'Italia. Dopo l’esperienza da ministro nel Governo Letta, il Consiglio superiore dell'Istituto di emissione della Banca d’Italia gli ha conferito il titolo di direttore generale onorario.

L’accesso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.