Anziani e movimento: ricerche e prospettive future

Convegno venerdì 3, alle 15, sala Marani opedale di Borgo Trento

Cultura del movimento negli anziani tra stato della ricerca e prospettive future.  Ne parleranno esperti dell'università di Verona e provenienti da atenei stranieri durante il convegno “Exercise and ageing: research perspectives and health outcomes” che si terrà venerdì 3 ottobre, a partire dalle 15, nella sala Marani di Borgo Trento. L’evento è organizzato dai dipartimenti di Scienze neurologiche e del movimento e di Medicina dell’ateneo e dall’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona. Tra gli interventi quelli di Federico Schena, coordinatore scientifico dell’evento e docente di Metodi e didattiche delle attività sportive, di Mauro Zamboni, docente di Medicina interna, Carlo Capelli, docente di Fisiologia e Vincenzo Di Francesco, docente di Infermieristica clinica della cronicità. 

Federico Schena sottolinea come “il tema dell’esercizio fisico per gli anziani ha assunto in questi anni una centralità crescente. Le ricerche condotte in questo ambito hanno, infatti, dimostrato come l’invecchiamento associato alla mancanza di movimento sia una delle condizioni peggioriper la qualità della vita  della fascia anziana della popolazione. L’evento si inserisce all’interno di una filosofia che guarda al benessere complessivo dell’anziano e alle sue risorse e mira a creare una rete locale, sostenuta dall’università e dall’azienda ospedaliera, che si relazioni in un contesto internazionale. Per questo il convegno può vantare la partecipazione di Russel Richardson, uno dei massimi esperti nella ricerca sul binomio movimento fisico e invecchiamento”.

03.10.2014