Il servizio sull’ateneo andato in onda sabato 12 luglio, su Rai 1

A Verona quella che continua a crescere è l’università che verrà: radicata sul territorio, in prima linea nella ricerca di base e applicata e capace di investire in innovazione e attrarre fondi europei. E’ questo secondo Settegiorni, programma in onda ogni sabato su Rai 1, l’identikit  dell’ateneo scaligero. Un università al passo con i tempi, pronta ad adattarsi ai cambiamenti socioeconomici in atto senza mai perdere la titolarità di massima espressione di studio e ricerca.

Nella puntata del 12 luglio, tutta orientata al futuro per interpretare i mutamenti socioeconomici che attendono il Belpaese da qui a un decennio, l’ateneo scaligero è stato preso a modello per parlare di come sarà il sistema dell'istruzione in generale e quello universitario nello specifico e di quale sarà il suo ruolo nel prossimo futuro tra longevità in aumento, affermazione del ruolo femminile, diminuzione dei fondi centrali, voglia e bisogno di Europa.

RD

14.07.2014