Al via martedì 18 marzo la rassegna cinematografica organizzata dalla biblioteca Meneghetti, Emergency e Sism

La biblioteca Meneghetti, Emergency e il Segretariato italiano studenti in medicina propongono la rassegna cinematografica “Africa-Italia e ritorno”, con l’intento di presentare e approfondire le tematiche dell’assistenza socio-sanitaria in Africa e in Italia, dell’immigrazione e dell’integrazione, con particolare attenzione alle voci e alle esperienze dirette dei migranti e di chi, come l’associazione Emergency, lavora in zone critiche per garantire il diritto alla salute. Inaugurerà il ciclo di 4 proiezioni, seguiti da interventi di docenti ed esperti, il film “The Journey – Africani a Verona” di Peter Obehi Ewanfoh, martedì 18 marzo alle 20.30 nell’aula B degli Istituti biologici. Presentato all’ultimo Festival del cinema africano di Verona, “The Journey” è un progetto composto da una trilogia di documentari che esplora le relazioni sociali tra stranieri e locali. Il progetto, iniziato nel 2011, vuole dar voce agli africani che vivono a Verona da 35-40 anni, narrandone le storie e i vissuti personali. Alla serata interverranno il regista Peter Obehi Ewanfoh, Emanuela Gamberoni, docente di Geografia sociale dell’università di Verona, Mariarita Bertoldi, docente di Chimica dell’ateneo scaligero, e la mediatrice culturale Jennifer Ezenwa. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero.

La rassegna. Il secondo appuntamento sarà martedì 25 marzo alle 17.30 nell’aula C degli Istituti biologici con “Open Heart” di Kief Davidson, candidato al premio Oscar 2013 nella categoria "Documentary short". Seguiranno gli interventi di Roberto Leone, docente del dipartimento di Sanità pubblica e Medicina di comunità dell’università di Verona, e del dottor Mimmo Risica, responsabile della Medical division di Emergency. Martedì 8 aprile alle 20.30 nell’aula B degli Istituti biologici verrà proiettato “Life in Italy is Ok – Emergency Programma Italia”, il documentario di Gianfranco Marino che racconta la vita quotidiana e le difficoltà di disoccupati, lavoratori precari e migranti curati gratuitamente grazie al Programma Italia nei poliambulatori di Palermo, Marghera e nei due ambulatori mobili che servono aree disagiate. L’ultima delle 4 proiezioni sarà martedì 6 maggio alle 20.30 nell’aula B degli Istituti biologici con il film “Africa Paradis” di Sylvestre Amoussou, ambientato in un futuro 2033 in cui l’Africa rappresenta la terra promessa per gli occidentali in fuga da un’Europa in preda ad una durissima crisi economica. La serata si concluderà con gli interventi di Ezio Maria Padovani, docente di Pediatria dell’università, di Emanuela Gamberoni e di Paolo Bellavite, docente di Patologia dell’ateneo.

Il programma della rassegna è disponibile al seguente link

14.03.2014