Fitness e sport, incontro il 19 dicembre alle 20.30 al Palazzetto Gavagnin

Secondo appuntamento del ciclo “Testimonianze” promosso da Alumni, l’associazione di laureati di Scienze Motorie

Fitness a ritmo di musica e sport invernali in ambiente naturale. Se ne parlerà giovedì 19 dicembre, alle 20.30 nell’aula 1 del Palazzetto Gavagnin di Scienze Motorie, in occasione del secondo appuntamento del ciclo di incontri dal titolo “Testimonianze”. L’iniziativa è organizzata da Alumni, l’associazione di laureati nell’ambito delle Scienze motorie, con l’obiettivo di condividere le intuizioni, i desideri e le esperienze professionali di esperti nell’ambito delle Scienze Motorie. Ospiti della serata Fabiola Lonardi, docente di Tecniche del Fitness dell’ateneo scaligero e Luca Molon, laureato magistrale  in Scienze Motorie, maestro e allenatore di secondo livello snowboard della Federazione italiana sport invernali.

L’appuntamento. Il percorso dell’associazione Alumni  ha preso il via ad ottobre con una serata che è riuscita a coniugare in modo positivo sport e ricerca. Per il secondo appuntamento del 19 dicembre è stato scelto il tema “Fitness & Sport: fitness a ritmo di musica e sport invernali in ambiente naturale”. Sarà un momento per conoscere e approfondire, insieme a Lonardi, i vantaggi e i benefici della pratica del fitness, e scoprire, grazie a Molon,  il fascino e il segreto degli sport invernali.

L'associazione e le sue finalità. “Alumni Scienze motorie Verona” è l’associazione culturale ufficiale degli ex-studenti di Scienze motorie dell’ateneo scaligero. Il progetto nasce nell’ambito delle attività promosse dal collegio didattico di Scienze Motorie e si è costituita il 20 aprile di quest’anno. L’associazione è guidata da un consiglio direttivo formato da Federico Schena (presidente), Camilla Varalta (vice presidente), Nicole Tabarini (segretaria), Luciano Bertinato, Andrea Brunelli, Massimo Lanza e Dario Meneghini (consiglieri). “L’associazione – spiegano i promotori – vuole mantenere e favorire i rapporti tra gli associati, l’università e il mondo del lavoro, offrendo iniziative culturali che siano occasioni di incontro e di crescita umana e professionale. Per rispondere alle reali esigenze del laureato in Scienze Motorie e arricchire la pratica professionale, uno degli obiettivi dell’associazione è di contribuire alla formazione post lauream, attraverso un confronto continuo, in cui ogni laureato si senta attivamente coinvolto”.

17.12.2013