Mario Monti all'università di Verona per gli Stati Generali del Centro Nord

La giornata di lavori è stata aperta dal rettore Mazzucco

"Abbiamo deciso di partecipare e ospitare gli Stati Generali del Centro e del Nord Italia perché siamo pienamente convinti che il Paese intero abbia un profondo bisogno di nuove idee e di nuovi progetti e che i nostri giovani ne siano una fonte preziosa. Siamo consapevoli inoltre che l’università, in quanto infrastruttura intellettuale dedicata alla formazione superiore, alla ricerca e al progresso della società, può svolgere un ruolo molto importante nel fare emergere questo enorme potenziale". Con queste parole il rettore Alessandro Mazzucco, durante la giornata dedicata all'innovazione del Paese, ha salutato il premier Mario Monti, ospite d'eccezione della giornata e i ragazzi che hanno partecipato al concorso “La tua idea per il Paese”, autori delle 120 idee imprenditoriali, giudicate migliori su 700 progetti provenienti dalle 13 regioni italiane del Centro e Nord Italia.

“Quando ho accettato l’invito dei ragazzi di ItaliaCamp – ha spiegato Monti – non mi aspettavo di partecipare ad una mattinata segnata da tanto ottimismo. Questa nuova proposta ha il merito di promuovere e sostenere lo sviluppo sociale del nostro Paese colmando lo spazio, il gap che esiste tra l’idea e la sua realizzazione. Sono certo che dopo questa crisi economica che ci ha fatto profondamente riflettere sulla crisi stessa e sulle sue ragioni, emergeranno sempre più le persone capaci. Questo è il tempo della credibilità, del saper fare, anche in campo politico e la giornata di oggi è il simbolo delle energie positive di questo Paese ".

Con questo incoraggiamento del Presidente del Consiglio si è aperto l'evento che ha visto l'Università di Verona in prima linea per il progresso dell'Italia. La giornata, promossa da ItaliaCamp in collaborazione con l’Università di Verona, la Presidenzadel Consiglio dei Ministri e 60 università e centri nazionali, e interamente dedicata a creatività e innovazione è stata, infatti, ospitata nel Polo Zanotto dell'ateneo scaligero.

Il programma della giornata. L’evento dopo gli interventi di apertura è proseguito con l’inaugurazione delle 12 sessioni parallele di dibattito in modalità barcamp, conferenze destrutturate, nel corso delle quali i migliori 10 progetti per Regione, finalisti del concorso “La tua idea per il Paese”, sono stati presentati ad autorevoli rappresentanti della società civile, istituzioni e imprese, sia regionali che nazionali, per favorirne la concreta realizzazione. Le 10 idee finaliste di ogni regione del concorso sono state selezionate da Comitati Scientifici regionali tra più di 700 idee pervenute da università, centri di ricerca e società civile delle 13 regioni coinvolte.  Al termine della giornata, per ogni regione, una giuria composta da stakeholders, rappresentati delle istituzioni e delle aziende locali e nazionali, ha indicato le 2 migliori idee di business e policy che saranno inserite all’interno di un’idea programma che ItaliaCamp sottoporrà all’attenzione del Governo Monti.

Ascolta gli interventi