Nuovo consiglio di amministrazione dell’Università di Verona

Aperto il bando per le candidature dei nuovi membri interni ed esterni del Cda

E’ aperto il bando per le candidature dei membri interni ed esterni al nuovo Consiglio di amministrazione di ateneo che, secondo la legge di riforma universitaria, prevederà anche la presenza di interlocutori provenienti dalla società civile. Il nuovo Consiglio di amministrazione, come previsto dallo statuto dell’ateneo scaligero, sarà composto dal rettore, da cinque componenti interni all’ateneo, da tre componenti esterni e da due rappresentanti degli studenti.

L’organo collegiale si occuperà di programmazione e di controllo della gestione amministrativa, finanziaria e patrimoniale, approverà i piani di sviluppo scientifici e garantirà la stabilità finanziaria dell’ente. I nuovi componenti del Consiglio di amministrazione dureranno in carica 3 anni accademici, mentre i nuovi  rappresentanti degli studenti, il cui rinnovo è biennale, verranno eletti entro i primi sei mesi del 2013.

“L’ateneo – spiega il rettore Alessandro Mazzucco – è chiamato ad aprirsi con senso di responsabilità e fiducia alle nuove opportunità. Dobbiamo completare rapidamente l’iter della definizione della nuova governance per poter assumere scelte di valore strategico per la crescita e la competitività dell’Università di Verona. La presenza all’interno del nuovo Cda di qualificati interlocutori esterni accanto a membri interni, riveste un significato essenziale nel garantire la moderna identità dell’università, quale vera e propria infrastruttura della cultura e protagonista del progresso del sapere.”

Gli interessati sono invitati a prendere visione del bando nel sito di ateneo all’indirizzo www.univr.it.

Le candidature andranno presentate entro le 12 di venerdì 7 dicembre.