Convenzione con scuola di notariato del Triveneto

due borse di studio per sostenere i corsi sono oggi disponibili per gli studenti dell’ateneo scaligero

Il tuo sogno è diventare notaio? Vieni a studiare a Verona. L’ateneo scaligero offre la possibilità di accedere alla Scuola di Notariato del Triveneto, con sede a Padova, a costo zero. Una borsa di studio viene infatti riservata ai laureati in materie attinenti all’area notarile o che hanno intrapreso un percorso di formazione coerente con il notariato. In campo nazionale l’università veronese è l’unica a godere di questo accordo speciale con la Scuola di Notariato, istituendo un canale speciale di accesso alla professione per i suoi studenti.

Il bando. L’accordo, stipulato tra la Scuola di Notariato del Triveneto e la facoltà di Giurisprudenza dell’ateneo scaligero, prevede un concorso a due posti per la frequenza gratuita ai corsi della Scuola, nell’anno accademico 2012/2013. Gli aspiranti, laureati o studenti in possesso dei requisiti richiesti, devono risultare iscritti nel registro dei praticanti di un distretto notarile del Triveneto. La selezione dei candidati sarà effettuata dalla direzione scientifica della Scuola di Notariato, se necessario in collaborazione con i docenti dell’università di Verona. La domanda di partecipazione dovrà essere presentata alla segreteria della Scuola non oltre il 20 settembre 2012.

Gli ideatori dell’iniziativa. La volontà di riservare agli studenti un ingresso privilegiato alla Scuola di Notariato è emersa durante un incontro di introduzione alla professione notarile, organizzato lo scorso 28 marzo da Tommaso Dalla Massara, coordinatore del dottorato di Diritto privato europeo dell’ateneo. All’evento, aperto ai dottorandi e agli studenti della facoltà, hanno partecipato il presidente e il direttore della Scuola, i notai Ernesto Marciano e Marco Silva. È intervenuto anche Vincenzo Scaduto, presidente del consiglio notarile di Verona. L’idea, maturata insieme ai docenti di Giurisprudenza Stefano Troiano e Alessio Zaccaria, è stata in seguito concretizzata e diventa un altro motivo per scegliere l’università di Verona, in prima linea nell’avvicinare gli aspiranti notai al percorso professionale che hanno sempre desiderato.