Festa per l'Unità d'Italia

Giovedì 17 marzo cerimonia pubblica nell'Auditorium della Gran Guardia. Un'iniziativa co-organizzata da Comune, Prefettura e Università

Festa Unità d'Italia, il 17 marzo appuntamento in Gran Guardia. Verona celebra il 150esimo anniversario con un'iniziativa co-organizzata da Comune, Prefettura e Università. Il via alla cerimonia alle 18 nell'Auditorium con i saluti del rettore Alessandro Mazzucco, del prefetto di Verona Perla Stancari e del sindaco Flavio Tosi; a seguire la proiezione della docu-fiction “Inno di Mameli: il canto degli Italiani” a cura dell’associazione culturale Storia viva e la proposta di brani del coro giovanile A.Li.Ve tratti da “L’Alba delle libertà” – unitamente al prologo dello spettacolo stesso con gli attori Mario Monopoli e Daria Anfelli – e, in chiusura ai festeggiamenti, canti popolari eseguiti dalla Big Band Ritmo Sinfonica “Città di Verona”

17 marzo 1861 – 17marzo 2011.  L'appuntamento in Gran Guardia è l'ideale recepimento del messaggio proposto dal Comitato interministeriale (ItaliaUnita150): Da un’Italia divisa in sette Stati, il 17 marzo 1861 il Senato e la Camera dei Deputati del Regno di Sardegna approvano la legge costitutiva dello stato unitario con cui «il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e i suoi Successori il titolo di Re d’Italia». A 150 anni da questa storica data, una festa tricolore coinvolgerà le maggiori città d’Italia.

Il rettore Mazzucco: L'Unità culturale non è mai venuta a meno. "L’Unità d’Italia è una realtà oggettiva, tanto consolidata da consentire che addirittura se ne discuta. Oltre  60 anni di pace e di benessere hanno sfumato i racconti dei nostri nonni  intrisi di patriottismo. Ma non si può non sapere, non ricordare qual è stato il significato del  Risorgimento che ha consentito di recuperare dopo tanti secoli l’Unità politica del Paese, mentre l’unità culturale testimoniata da Dante, Petrarca, Foscolo, Leopardi, non è mai venuta meno. Nel 1861 è stata fatta l’Italia, nel 1948 la Costituzione ha fatto gli Italiani; resta da rinsaldare  l’orgoglio nazionale, che vuol dire la coscienza dei valori antichi di questo paese, la serietà collettiva che sola può fare di un popolo una nazione".

I messaggi del sindaco Tosi e del prefetto Stancari . A Verona il via ai festeggiamenti del 17 marzo è in programma alle 10 con il cerimoniale dell'alazabandiera in paiazza Brà. "La città di Verona partecipa alle celebrazioni per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia, che culmineranno il 17 giugno con la presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano all’inaugurazione della stagione lirica in Arena" – afferma il primo cittadino Flavio Tosi. Perla Stancari nel presentare  l'iniziativa in Gran Guardia celebra due dei capi saldi dell'Italia unitaria:  "Il Tricolore e l’Inno non sono solo simboli istituzionali – afferma il prefetto – ma ci riportano all’appartenenza ad un progetto comune, frutto di grandi sacrifici per la conquista della libertà".