All’università il Rugby Day

Una giornata di formazione organizzata dalla facoltà si Scienze motorie

Come raggiungere una preparazione fisica ottimale, come quella dei giocatori di rugby? Lo spiegherà Alex Marco, il preparatore atletico della nazionale italiana a Scienze Motorie. Mercoledì 10 novembre a partire dalle 9, la facoltà scaligera ospiterà il “Rugby day”, una giornata di formazione organizzata in collaborazione con la Federazione italiana rugby. Oltre a Alex Marco, tra i relatori ci saranno Loris Renica, responsabile del settore giovanile del Centro universitario sportivo Verona rugby, Omar Mouneimne, tecnico specialista dei punti d’incontro, Silvia Pogliaghi, docente di Fisiologia delle sport e nutrizione e Giorgio Da Lozzo, dottorando in scienze dell’esercizio fisico e del movimento umano.

 

Il centro. L’evento è proposto dal Centro studi e ricerche applicati al rugby che nasce a inizio 2010 allo scopo di rendere più organiche, efficaci e visibili le attività riguardanti questo sport. Il centro si occupa di fornire una proposta su misura riguardo alla preparazione fisica e nutrizione per atleti praticanti il rugby. “Il centro ha come finalità la formazione e la ricerca – spiega Silvia Pogliaghi -. Di particolare pregio il servizio offerto che spazia dall’ambito della fisiologia alla nutrizione per gli atleti”.

 

Il programma.  Per tutta la settimana che precede la partita tra Italia e Argentina, che si terrà a Verona sabato 13 novembre, la facoltà di scienze Motorie e il Cus di Verona, ospiteranno gli allenamenti della Nazionale argentina. Grazie alla presenza di atleti e tecnici, nella giornata di mercoledì verranno concentrati diversi interventi sulla formazione e la promozione del rugby. La mattinata sarà dedicata ai più giovani, bambini e ragazzi, con Loris Renica che illustrerà questo sport. Nel pomeriggio è previsto l’intervento di Alex Marco che terrà il seminario dal titolo “Approccio attuale alla preparazione fisica nel rugby”. Omar Mouneimne, terrà un corso di aggiornamento teorico-pratico “Il punto d’incontro” rivolto agli allenatori di terzo e quarto livello e agli studenti. Concluderà la giornata l’intervento di Silvia Pogliaghi “Alimentazione in età scolare: gli errori da evitare” dedicato soprattutto ai genitori dei piccoli atleti del minirugby del Cus.