Marco Ongaro

L'Alba delle Libertà alla Giornata Mondiale del Teatro, sabato 27 marzo alle 21 al Teatro Filippini di Verona.

L'Alba delle Libertà" riflessione teatrale-musicale sulla Costituzione andrà in scena sabato 27 marzo alle 21 al Teatro Filippini di Verona. "L'alba ritorna…"  era ed è uno dei richiami ricorrenti tra le musiche ed il testo de "L'Alba delle Libertà" – prodotto dall'Università ad opera di Marco Ongaro – e mai previsione fu più azzeccata. Dopo la prima del 28 novembre L'Alba ricalcherà le scene in occasione della Giornata Mondiale del Teatro

Parole e musica sulla Costituzione.  Una pièce creata per un pubblico di studenti universitari e delle scuole superiori. In virtù della particolare rilevanza didattica e culturale "l'Alba" ha ottenuto in occasione della prima rappresentazione del 28 novembre scorso l'Adesione del Presidente della Repubblica che ha concesso al progetto una speciale Medaglia in fusione di bronzo. I testi dello spettacolo sono di Marco Ongaro, le musiche originali di Marco Ongaro e Vittorio De Scalzi. Gli attori protagonisti sono Daria Anfelli e Mario Monopoli insieme agli studenti-attori dell’Università e dei corsi della Fondazione Atlantide Teatro Stabile di Verona. Stefania Tramarin ha curato gli inserti multimediali. “L’Alba delle Libertà” è un progetto culturale ideato da Maria Fiorenza Coppari, cordinatrice della Comuncazione integrata d'Ateneo

Giornata Mondiale del Teatro. A partire da quest’anno scolastico il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca collabora con la Presidenza del Consiglio per la celebrazione della Giornata Mondiale del Teatro che ricorre ogni 27 marzo. In questo modo anche l'italia aderisce alla manifestazione lanciata nel 1961 dall'International Theatre Institute e promossa dalle Nazioni Unite e dall'UNESCO.

 
Teatro, strumento formativo. Il teatro ne "L'Alba delle Libertà"  è strumento formativo e didattico. L'idea di teatro didattico non si riferisce solamente al momento finale della rappresentazione, ma anche e soprattutto all'iter dei processi che conducono alle forme rappresentative della realtà. Teatro inteso come ogni possibile forma espressiva che tende a rappresentare la realtà e i suoi diversi linguaggi, la storia, il presente, il passato, il futuro, il sogno, la fantasia, l'immaginazione. In quest'ottica il teatro diventa strumento pedagogico trasversale a tutti i linguaggi e le discipline curriculari dei modelli scolastici organizzativi.