Ricerca e innovazione


MAC-Brain, il progetto di ricerca sull’attenzione visiva coordinato dall’ateneo scaligero

Oggi è ancora un mistero come avvenga la “scelta attenzionale” tra i diversi stimoli cognitivi da parte del cervello. Un mistero che MAC-Brain si propone di investigare in maniera sistematica. MAC-Brain, infatti, è un progetto di ricerca che promuove un approccio innovativo allo studio dei meccanismi di controllo attenzionale. Coordinato da Leonardo Chelazzi, docente di Neurofisiologia del dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento, e finanziato...

Leggi tutto...


La collaborazione tra l’unità di Malattie infettive e tropicali dell’università e l’ospedale di Negrar

“Sono convinto che la sinergia, per altro già in atto, tra le Malattie infettive e tropicali dell’università di Verona e dell’ospedale di Negrar farà del polo veronese in questo ambito un’eccellenza italiana”. È quanto ha detto Ettore Concia, direttore della Sezione Malattie infettive di ateneo, all’incontro per la stampa che si è tenuto lunedì 9 luglio nella sala convegni del nosocomio di Negra, durante il...

Leggi tutto...


Master Game Day 2018

Master Game Day 2018: una giornata dedicata a tutti gli appassionati di videogiochi. Sabato 14 luglio alle 10, nella Sala Verde di Ca’ Vignal, strada Le Grazie 15, si terrà una giornata dedicata alle attività del master in “Computer game development” d’ateneo. L’incontro, aperto a tutti, sarà un’occasione di confronto fra ex studenti e studenti sullo sviluppo di importanti videogiochi e sulla presentazione di nuove...

Leggi tutto...


Cellulite e cellule staminali, quale legame?

“La cellulite non  è una semplice infiammazione o un accumulo di liquido, ma un fenomeno complesso che coinvolge le cellule staminali”. Ad affermarlo è lo studio condotto da Andrea Sbarbati, direttore del dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento dell’ateneo veronese in collaborazione con l’università del Piemonte orientale. “La nostra ipotesi è che la cellulite sia una sorta di invecchiamento precoce che può dare molte spiegazioni...

Leggi tutto...


Invecchiamento attivo e in buona salute: due giorni di confronto in chiave europea

Il dipartimento di eccellenza di Neuroscienze, biomedicina e movimento, con il progetto di sviluppo “Comportamenti e benessere: un approccio multidisciplinare per favore la qualità della vita in condizioni di vulnerabilità”, è da tempo impegnato a individuare azioni e strategie da mettere in atto in ambito sanitario, motorio, educativo, psicologico per favorire comportamenti salutari e di benessere. L’invecchiamento attivo, per contrastare il declino funzionale e cognitivo...

Leggi tutto...


931476336

Sviluppare e potenziare le metodologie digitali applicandole in modo integrato, interdisciplinare e innovativo agli studi linguistici e filologico-letterari nelle lingue cinese, francese, inglese, russa, spagnola e tedesca. È questa l’idea alla base del progetto “Le Digital Humanities applicate alle lingue e letterature straniere” del dipartimento di Lingue e letterature straniere dell’università di Verona. Lo hanno presentato la direttrice del dipartimento Roberta Facchinetti, Paolo Frassi, project...

Leggi tutto...


All’università di Verona quattro giornate dedicate alla Psichiatria

“Mens sana in corpore sano”. Lo diceva Giovenale nel 356 dopo Cristo e questa sentenza risulta, oggi più che mai, attuale. Il rapporto tra salute fisica e mentale è stato al centro del congresso “Approcci innovativi e integrati per promuovere la salute mentale e fisica” tenutosi al polo Zanotto dal 27 al 30 giugno. Durante l’evento, promosso dalla “European Association Psychosomatic Medicine”, circa 600 medici...

Leggi tutto...


L’ateneo scaligero fra i partner di “trAILs” progetto finanziato dall’Unione Europea

L’Unione Europea, nell’ambito del programma di cooperazione territoriale Interreg Alpine Space, finanzia un progetto di oltre 2 milioni di euro che vede tra i partner l’università di Verona. Si tratta di “trAILs – Alpine industrial landscapes transformation” realizzato, per l’università di Verona, con il coordinamento scientifico di Lorenzo Migliorati, ricercatore di Sociologia dei processi culturali del dipartimento di Scienze umane, in collaborazione con Veronica Polin,...

Leggi tutto...


Angelo Zago premiato con il ‘Christophe Baron Prize’ al Congresso dell’American Association of Wine Economists

Angelo Zago, docente di Economia industriale del dipartimento di Scienze economiche, ha vinto il premio “Christophe Baron Prize for the Best Conference Presentation“, conferito dall’American Association of Wine Economists per la miglior presentazione, al congresso annuale tenutosi dal 10 al 14 giugno alla Cornell University a Ithaca (USA). Il professor Zago ha presentato i risultati preliminari di un progetto di ricerca, condotto con il collega...

Leggi tutto...


Alberta Pinnola miglior giovane ricercatrice d’Europa in biologia vegetale

Alberta Pinnola, assegnista di ricerca dell’università di Verona ha ricevuto il premio Fespb, Federazione delle società europee di biologia vegetale, come miglior giovane ricercatrice in biologia vegetale. Il riconoscimento le è stato assegnato in occasione del Plant biology europe 2018, organizzato dall’università di Copenaghen in Danimarca. A distanza di 20 anni, l’ultima italiana era stata Giulia de Lorenzo, oggi professoressa ordinaria di Fisiologia vegetale all’università...

Leggi tutto...



Page 1 of 6912345...102030...Last »