Don Ciotti ospite in ateneo

Mercoledì 6 marzo il fondatore e presidente di Libera incontrerà la cittadinanza al Polo Zanotto

Racconti di memoria e di impegno per conoscere e valorizzare la lotta alle mafie. È questo l’obiettivo dell’incontro  “Orizzonti di giustizia sociale. Passaggio a Nordest” che si terrà mercoledì 6 marzo, alle 17, nell’aula T2 del polo Zanotto, e che vede come ospite don Luigi Ciotti, fondatore e presidente di Libera. L’evento è organizzato dal gruppo Radici dei diritti e da Libera, sezione di Verona.

L’iniziativa è realizzata in vista della ventiquattresima Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che si celebra giovedì 21 marzo, ed è aperta alla cittadinanza. Durante l’incontro interverranno anche Edi Maria Neri, assessore all’Anticorruzione del Comune di Verona e Pierpaolo Romani, coordinatore nazionale di Avviso Pubblico.

L’evento si inserisce all’interno di “Diffusioni: l’università incontra la città, una serie di appuntamenti in università, aperti alla città, per condividere la conoscenza, divulgare le ultime scoperte scientifiche, approfondire temi di attualità. Numerosi gli incontri proposti con autori, studiosi e docenti universitari che potranno fornire ai cittadini utili chiavi di lettura per orientarsi nel mondo contemporaneo e validi strumenti per comprendere il futuro che si sta delineando. Con “Diffusioni” l’ateneo veronese prosegue e arricchisce le sue proposte di public engagement, ovvero di diffusione della conoscenza, che già da alcuni anni sono rivolte alla comunità cittadina, come “Kidsuniversity Verona”, “Notte dei Ricercatori”, “GoTo Science”.