Domenico De Leo alla guida della Scuola di Medicina e chirurgia

Domenico De Leo è il nuovo presidente della Scuola di medicina e chirurgia dell’università di Verona. “Sono felice di questa nomina risultato di un voto compatto di tutto il consiglio, espressione articolata della nostra Scuola” dichiara il neo eletto. “Da una parte, è motivo di orgoglio e gratificazione dopo 40 anni di lavoro riscontrare questo apprezzamento e, dall’altra, uno stimolo a lavorare con particolare decisione negli ultimi anni di carriera ”. De Leo, docente di Medicina legale e già direttore del dipartimento di Diagnostica e sanità pubblica dell’ateneo, subentra ad Alfredo Guglielmi, docente di Chirurgia Generale e presidente dal 2012 al 2018.

Gli obiettivi del neo presidente De Leo sono mantenere alto ed anzi migliorare ulteriormente  il livello di qualità della scuola. Questo sia nella ricerca, dove la Scuola vanta un’elevata performance nelle graduatorie nazionali delle scuole mediche, sia sul piano della didattica. “L’impegno è formare medici,  ma non solo,  in generale professionisti sanitari di livello, che possano trovare un giusto riconoscimento occupazionale a livello nazionale ed internazionale”. Altro obiettivo del presidente De Leo è l’individuazione di eccellenze tra i laureati da “coltivare e far esprimere nel policlinico dopo i giusti momenti formativi all’estero”, che si accompagna comunque all’idea di Scuola di Medicina aperta anche al reclutamento di docenti esterni che contribuiscano alla eccellenza ed in grado di fornire, con la giusta preparazione, opportunità di lavoro all’estero per i laureati veronesi, nell’idea di una Europa unita professionalmente attraverso il sapere.

La Scuola di Medicina e Chirurgia ha ereditato dall’anno accademico 2012/13 le funzioni della facoltà di Medicina. Svolge funzioni didattiche e di ricerca e garantisce la piena integrazione delle attività formative, di ricerca e assistenziali svolte dai propri docenti in collaborazione con il Servizio sanitario nazionale e regionale. La Scuola offre agli studenti percorsi formativi nell’area delle professioni sanitarie, formando medici, specialisti, operatori sanitari e ricercatori che si occupano della salute e del benessere dell’uomo. L’offerta formativa è articolata in diversi livelli comprendenti: corsi di laurea triennali, corsi di laurea magistrali, magistrale a ciclo unico, scuole di specializzazione e corsi di formazione permanente. Raggruppa al suo interno quattro Dipartimenti: Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Odontostomatologiche e Materno-infantili, Medicina, Diagnostica e Sanità Pubblica, Dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento.