Le novità della prova di maturità 2019

Il 4 ottobre dalle 9 alle 18.30, in Sala Barbieri, una giornata di studi insieme a Luca Serianni

Come cambierà l’esame di Stato nel 2019 e quali competenze richiederà la prima prova scritta? Per rispondere a queste domande, il dipartimento di Culture e civiltà, in collaborazione con la rete di scuole veronesi “L’italiano a scuola” e con il patrocinio dell’Associazione degli italianisti, organizza la giornata di studi “Lettere in classe. Lingua e letteratura italiana nei nuovi esami di Stato”, in programma il 4 ottobre dalle 9 alle 18.30 nella sala Barbieri di Palazzo Giuliari.

Ospite d’onore della giornata Luca Serianni, professore emerito dell’università La Sapienza di Roma che, insieme a Massimo Palermo dell’università per Stranieri di Siena e a Silvia Tatti dell’università La Sapienza di Roma, ha redatto i documenti di revisione della prima prova degli esami finali della scuola secondaria di primo grado e per la prima prova degli esami di maturità.

Dopo i saluti introduttivi del rettore Nicola Sartor e di Arnaldo Soldani, direttore del dipartimento di Culture e civiltà, seguiranno le relazioni di Luca Serianni, Gino Ruozzi, docente di Letteratura italiana dell’università di Bologna, e di altri docenti ed esperti delle associazioni che hanno organizzato l’evento.

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare il sito del dipartimento di Culture e civiltà.