Il mondo di seconda mano

Il nuovo volume, edito da Franco Angeli, è curato da Domenico Secondulfo ed è dedicato alla sociologia dell’usato e del riuso

“Il mondo di seconda mano – Sociologia dell'usato e del riuso” è il titolo del volume curato da Domenico Secondulfo, docente di Sociologia generale dell’università di Verona e direttore dell'Osservatorio sui consumi delle famiglie del dipartimento di Scienze umane. Il libro, pubblicato dalla casa editrice Franco Angeli di Milano, contiene scritti di Domenico Secondulfo, Paola Di Nicola, Lorenzo Migliorati, Francesca Setiffi, Debora Viviani e Giampaolo Lazzer ed è il primo studio sociologico sull'emergente mercato degli oggetti usati e sulla etica del riuso.

Il volume. “Marginale ed emarginato, in odore di povertà, muffa ed esclusione, il mondo del riuso e della “seconda mano” si sta prendendo la propria rivincita – spiega Secondulfo -. Nuove reti di negozi, nuove iniziative di scambio, dono, condivisione stanno liberando quel mondo che l'impero del nuovo e della novità ha da sempre relegato in una zona grigia della società e del mercato, ridandogli nuova vita e nuova dignità. L'etica della condivisione, l'affievolirsi del senso di proprietà esclusiva, la riscoperta delle reti di relazione, gli imperativi della ecologia e del risparmio energetico, il grande successo dei siti di vendita e scambio on line, donano agli oggetti seconde e terze vite rimandando sempre più la loro uscita di scena. Questo volume esplora questo vecchio/nuovo mondo, i suoi significati profondi e le nuove linee di sviluppo, sia nel campo della merce e dei negozi, sia nell'universo dei gruppi e delle reti di relazione, del dono e della charity, sia in quello della condivisione e della sharing economy, per restituire al lettore un affresco il più possibile completo, del presente, del passato e del possibile futuro del “mondo di seconda mano”.

02.11.2016