A Verona il convegno della Società italiana di cancerologia

Studiosi e ricercatori nel campo dell’Oncologia riuniti dal 5 all'8 settembre al Palazzo della Gran Guardia

Dal 5 all’8 settembre Verona ospiterà nella splendida cornice del Palazzo della Gran Guardia il 58esimo Congresso nazionale della Società Italiana di Cancerologia (SIC), la principale e la più antica associazione di studiosi e ricercatori nel campo dell’Oncologia che opera nel nostro Paese.

Il convegno organizzato da Davide Melisi e da Giampaolo Tortora, rispettivamente ricercatore e direttore della Sezione di oncologia dell’Università di Verona, nasce per condividere tra ricercatori e clinici le più recenti scoperte nel campo della biologia molecolare del cancro nell’ambito di una personalizzazione sempre maggiore dei trattamenti oncologici. Al convegno parteciperanno circa 400 ricercatori e medici oncologi.

La manifestazione si articolerà in simposi, letture magistrali e sessioni di presentazione e discussione di poster scientifici, in cui si darà particolare enfasi a temi di grande attualità, inerenti il metabolismo tumorale, la genomica del cancro, il microambiente tumorale e l’immunoterapia. Largo spazio sarà riservato alle presentazioni di giovani ricercatori ai quali saranno assegnati premi per le migliori presentazioni e borse di viaggio per fare ricerca. Elemento qualificante del convegno è rappresentato dalla presenza di un significativo numero di scienziati di altri paesi. Tra loro Carlos Arteaga, direttore del programma di ricerca sul carcinoma della mammella presso la Vanderbilt University di Nashville, US che aprirà il convegno con una relazione sul tema dei meccanismi di resistenza alla terapia ormonale. La lettura conclusiva sul rapporto tra tumori e il microbiota, l’insieme dei batteri simbiontici che si trovano nel nostro organismo, sarà affidata a Giorgio Tinchieri, Direttore del programma di ricerca su infiammazione e cancro del National Cancer Insitute di Frederick, US. La speciale conferenza dedicata alla memoria dell’oncologo e scrittore Giorgio Prodi sarà affidata quest’anno a Tortora e a Fortunato Ciardiello, direttore della Cattedra di Oncologia Medica della Seconda Universita’ di Napoli e attuale Presidente della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO).

05.09.2016