Verona aderisce al Piano nazionale di lauree scientifiche in Fisica

Presentazione delle iniziative rivolte a studenti e docenti delle scuole primarie e secondarie giovedì 13 febbraio alle 15 nella sede del dipartimento in Strada Le Grazie 15

Avvicinare i giovani al mondo della fisica attraverso laboratori per gli studenti e corsi di perfezionamento per i docenti delle scuole primarie e secondarie. Con questo obiettivo il dipartimento di Informatica ha aderito quest’anno al Piano nazionale di lauree scientifiche, Pls, in Fisica. Su iniziativa di Francesca Monti, docente di Fisica dell’Ateneo di Verona, e grazie anche al cofinanziamento dell’Ateneo e alla collaborazione del Servizio Orientamento, parte il Pls in Fisica che affiancherà quello in Matematica già attivo a Verona. Tutte le attività sono state presentate ai docenti degli istituti interessati a cura dei  rispettivi referenti giovedì 13 febbraio alle 15 nella sede del dipartimento in Strada Le Grazie 15.

Il piano nazionale di lauree scientifiche, nato nel 2005 e rilanciato nel 2009 dal ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo della filiera scientifico e tecnologica dell’offerta formativa anche in relazione alle aspettative del sistema produttivo. Prevede azioni congiunte tra università e scuola nell’ambito delle materie scientifiche chimica, fisica e matematica, rivolte da un lato agli studenti, ai fini dell’orientamento preuniversitario e dell’autovalutazione, dall’altro agli insegnanti per perfezionarne le conoscenze disciplinari e interdisciplinari e le metodologie di insegnamento e apprendimento.

Il Pls di Fisica di Verona. Le attività proposte nel progetto dell’unità Pls di Fisica di Verona, coordinato da Francesca Monti, sono offerte dai Fisici del dipartimento con la collaborazione di ricercatori e docenti anche esterni all’Ateneo. Sono previsti due corsi di perfezionamento, rivolti ai docenti delle scuole superiori, con l’obiettivo di agevolare l’individuazione di un percorso didattico su questioni di Fisica Moderna che potrebbero essere proposte nei programmi scolastici degli ultimi due anni. In particolare si affronteranno i principi di meccanica quantistica e relatività, l’astrofisica e la cosmologia.

Otto saranno i laboratori tematici rivolti gli studenti caratterizzati da forti connotazioni interdisciplinari con la matematica, l’informatica, la biomedicina e i beni culturali. Si tratta dei laboratori di crittografia e problemi di minimo realizzati in coordinamento con l’unita’ Pls di Matematica del dipartimento ai quali si aggiungono quelli di fisica quantistica, fisica applicata ai beni culturali, bioingegneria, imaging medico, energie alternative e laser. Sarà inoltre proposto un corso di perfezionamento in Fisica rivolto agli insegnanti della scuola primaria che riflette le competenze dell’ateneo di Verona nel campo delle Scienze della formazione primaria.

 

Ascolta l'intervista a Francesca Monti realizzata dalla redazione di Fan

14.02.2014