Logistics Day in trasferta a Vicenza

Il 27 gennaio alle 14.30 nella Sala 3 del polo scientifico didattico Studi sull’impresa di Vicenza

“Cercare soluzioni dove nessuno guarda” è questo il motto dell’undicesima edizione del Logistics Day. L’evento, organizzato dal master in Logistica integrata dell’ateneo scaligero, si propone di ripercorrere i mega trends logistici dell’ultimo decennio per capire come reagire ai nuovi scenari. L’iniziativa si terrà il 27 gennaio alle 14.30 per la prima volta nella sede di Vicenza. La Sala 3 del polo scientifico didattico Studi sull’impresa diventerà luogo di una discussione che tenterà di rispondere alla domanda “la logistica è chiamata come al solito a trovare soluzioni per contenere i costi?”

Domande a cui dare risposta. La crisi economica, il calo di fiducia, la volatilità dei prezzi delle materie prime, la pressione per la riduzione dei costi aziendali e i problemi di liquidità fanno sorgere una domanda: Investire nella logistica può essere ancora fonte di vantaggio competitivo? È un quesito sul quale verrà incentrato il Logistics day: l’evento organizzato dalla facoltà di Economia dell’Università di Verona insieme al Consorzio Zai e all’interporto Quadrante Europa.

Il programma. Avrà inizio alle 14.30 la sessione poster che consisterà nell’incontro con gli allievi del LogiMaster e i rispettivi tutor aziendali per apprendere e discutere dei progetti tecnici svolti dalle imprese. Molte saranno anche le aziende partecipanti, da Calzedonia-Intimissimi-Tezenis alla Glaxo Smithkline manufacturing, dalla Toyota material handling Italia alla Volkswagen Group Italia. Dalle 15 alle 15.40 saranno gli opinion leader a parlare tra cui Bettina Campedelli, pro rettore dell’ateneo scaligero, Silvio Fortuna, presidente della fondazione Studi universitari di Vicenza, e Giuseppe Zigliotto, vice presidente di Confindustria di Vicenza. Antonio Borghesi, coordinatore scientifico del LogiMaster, farà poi una sintesi dei principali trends che si sono registrati in  dieci anni interpretati negli oltre 190 progetti svolti dagli allievi del corso. Alle 16 si lascerà spazio a una serie di interventi programmati per presentare alcuni progetti di logistica in corso, tra i più innovativi in questo paese, e con grandi potenziali in termini di recupero di efficienza e miglioramento del servizio al cliente. È il turno infine di Rocco Giordano, coordinatore scientifico della Consulta generale per l’autotrasporto del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, che presenterà scenari, difficoltà e opportunità per il Paese Italia. Come la tradizione vuole, al termine del Logistics Day è prevista la cerimonia di conferimento dei diplomi agli allievi della decima edizione.

Il master. Il corso in Logistica integrata è ormai giunto all’undicesima edizione, 190 sono gli alunni e altrettanti i diplomi che verranno consegnati. Il 90 % degli allievi riesce anche a trovare un lavoro entro i primi tre mesi dopo la consegna del diploma. Sono stati predisposti inoltre 10 “Ex Alumni Award”, riconoscimenti per gli ex allievi di successo. 26 le imprese che danno il loro sostegno al master e 25 gli atenei coinvolti,10 dei quali esteri. Aziende e università mettono a disposizione degli allievi oltre 90 persone, manager e docenti, che pensano a dare una valida istruzione ai frequentanti del corso nel settore della Logistica.