Il diritto al futuro: emergenze ambientali, sviluppo sostenibile e scelte consapevoli

Il polo Zanotto ha ospitato la quindicesima edizione del convegno “Le radici dei diritti”

Offrire agli studenti analisi e testimonianze in materia di diritti politici, sociali e di cittadinanza. Questo l’obiettivo del convegno “Le radici dei diritti”, giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione. L’iniziativa, promossa dal gruppo “Le radici dei diritti” di ateneo in collaborazione con Legambiente Verona, Progettomondo.mlal, Fridays for Future Verona, oltre a numerosi insegnanti delle scuole superiori veronesi, è stata ospitata il 29 e 30 novembre al polo Zanotto.

I temi di quest’anno sono stati l’inquinamento, i cambiamenti climatici, lo sviluppo sostenibile e le scelte consapevoli per il rispetto dell’ambiente. Problematiche che sono oggi prepotentemente alla ribalta e che vedono milioni e milioni di giovani in tutto il mondo impegnarsi e manifestare, seguendo l’esempio di Greta Thunberg, per avere un “diritto al futuro”, che non a caso è il titolo scelto per il convegno.

Di tutto questo si si è discusso con gli oltre 1000 giovani delle scuole medie superiori della provincia di Verona che hanno partecipato alle due giornate del convegno.