Grande successo per Univerò

Il bilancio della seconda edizione registra un incremento dei visitatori: 2700 le presenze a seguire 94 eventi

Univerò: un format innovativo, pensato per il futuro degli studenti, ma aperto a tutto il pubblico interessato; la seconda edizione si è svolta da martedì 25 a giovedì 27 ottobre al Polo Santa Marta dell’università di Verona, in stretta sinergia con Esu Verona e su organizzazione di Fondazione Emblema.

Sono stati tre giorni intensi, affollati, carichi di stimoli e di energia creativa: sotto le scenografiche volte dell’ex-caserma austriaca di Santa Marta, oggi modernissimo polo universitario, Univerò si è snodato come format dinamico, portando gli studenti a totale aderenza con il mondo del lavoro, dall’ascolto di storie di realizzazione e successo con testimonial d’eccezione, alla consegna pratica di curricula alle aziende presenti. Su un totale di  94 eventi, con 126 speaker, le presenze complessive hanno superato quelle dell’anno precedente, arrivando a 2.700, di cui 1.600 tramite accredito, con un 35% di laureati e un 65% di laureandi. Il dato, però, ancor più significativo è quello che ha registrato il 20% circa di visitatori non provenienti dall’Università di Verona, con parecchi arrivi anche da fuori città, a dimostrazione dell’interesse suscitato a 360°.

"Un anno fa – ha dichiarato Tommaso Dalla Massara, delegato all’orientamento e alle strategie occupazionali dell’Università di Verona – abbiamo fatto una scommessa sulla riuscita di un Festival che, quest'anno alla seconda edizione, appare già come un evento consolidato. Per la sua apertura alla cittadinanza, per il suo grado di approfondimento dei percorsi professionali in tanti settori diversi, oggi Univerò risulta un format unico in Italia. Abbiamo avuto un successo straordinario, con tanti studenti che finalmente hanno potuto mettere al centro dell'attenzione il loro futuro".

"Esu Verona ha creduto fortemente in questa manifestazione – ha sottolineato Gabriele Verza, direttore EsuVerona – e nel ruolo che gli enti regionali per il diritto allo studio possono e devono avere nel supportare i laureati nell’inserimento professionale. Cercheremo di cogliere tutti gli spunti e gli stimoli raccolti con UniVerò in modo da dare continuità al nostro impegno nei confronti dei ragazzi. La formula vincente è il risultato della commistione di due elementi. La tipologia dell'iniziativa: un "format" sul Placement unico in Italia. La qualità e la quantità dei contenuti. Per Esu una conferma della strada intrapresa, che prevede un impegno programmatorio e finanziario sempre più importante in materia di Placement".

A Univerò sono stati presenti durante tutte le giornate i desk di Job Placement, ESU Verona, Italia Lavoro, Confindustria Verona, Progetto di Vita Cattolica per i giovani, Adecco, Eures, Associazione Diplomatici.

28.10.2016