Open day famiglie

Venerdì 22 luglio l'evento dedicato alle future matricole e alle loro famiglie ha chiuso l'Open week

Un pomeriggio dedicato ai futuri studenti e alle loro famiglie. Anche questa edizione dell’Open Week, settimana di porte aperte in ateneo che si è svolta dal 18 al 22 luglio, si è chiusa con l'Open day famiglie. Dopo i saluti di apertura di Giorgio Gosetti, delegato del rettore per il Diritto allo studio e le Politiche per gli studenti, durante l'incontro sono stati affrontati diversi argomenti: scelta consapevole del percorso di studi, servivi di orientamento di ateneo e offerta formativa.

“Durante l’Open week – ha spiegato Giorgio Gosetti – per noi è importante non solo spiegare l’offerta formativa, ma anche accogliere gli studenti e riuscire a dare informazioni pratiche, rendendo più concreti una serie di aspetti che per loro sono complicati come l’iscrizione, le domande per i benefici e le borse di studio. Con l’Open day famiglie cerchiamo di fare la stessa operazione rivolgendoci a tutta la famiglia. In questo contesto, in particolare, è importante affrontare il tema della  scelta del corso, decisione che nasce a livello individuale nello studente ma trova nella famiglia un luogo di discussione e di confronto.”

I servizi di orientamento offerti dall’ateneo, però, non si concludono con l’Open week. “Proseguiranno, – conclude Gosetti – sia le iniziative di orientamento in ingresso che quelle in itinere. Negli ultimi anni, infatti, abbiamo lavorato anche a servizi di ri-orientamento, utili perché gli studenti nel loro percorso possono avere anche momenti di difficoltà. Abbiamo istituito da un anno un servizio di counselling che ha avuto buoni risultati”.

26.07.2016