Paladini italiani della salute: premiati due docenti, un’assegnista e un dottorando di ricerca dell’ateneo

A ricevere il riconoscimento anche Vincenzo Bronte, Mirko D'Onofrio, Lorena Torroni e Giovanni Adami

Il 26 ottobre scorso, nella sala della Protomoteca, in Campidoglio, si è svolta la prima edizione del premio “Recti Eques – Paladini italiani della salute”. A ricevere il prestigioso riconoscimento anche quattro rappresentanti dell’ateneo scaligero: Vincenzo Bronte, direttore della Sezione di Immunologia del dipartimento di Medicina, Mirko D’Onofrio, docente di Radiologia del dipartimento di Diagnostica e sanità pubblica, Giovanni Adami, reumatologo e dottorando di ricerca del dipartimento di Medicina e Lorena Torroni, assegnista di ricerca della sezione di Epidemiologia e statistica medica del dipartimento di Diagnostica e sanità pubblica dell’ateneo. 

“È stato un grande onore aver ricevuto questo riconoscimento”, spiega D’Onofrio, “e l’aver rappresentato l’Istituto di Radiologia e l’università di Verona in questo prestigioso evento nazionale”.

Lorena Torroni ha vinto il premio presentando un lavoro pubblicato sull’European Journal of Surgical Oncology , del quale è anche autrice, dal titolo “Lymphadenectomy for gastric cancer at European specialist centres”. Larticolo è stato scritto in collaborazione con Giuseppe Verlato, docente di Statistica medica e insieme al gruppo di lavoro diretto da Giovanni De Manzoni, docente di Chirurgia generale e direttore del dipartimento di Scienze chirurgiche, odontostomatologiche e materno-infantili dell’ateneo.

L’evento, organizzato dall’associazione Liber, ha visto gli interventi di illustri medici e personalità del mondo istituzionale ed economico, membri del Comitato scientifico e del Comitato d’onore, che si sono confrontati in una tavola rotonda dal tema “Il futuro della sanità e dell’economia nell’Italia post-Covid19”. Dopo questo momento di confronto è stato consegnato il riconoscimento “Paladini italiani della salute” a medici e ricercatori come ringraziamento per il loro impegno a tutela della salute pubblica.

Nel comitato scientifico che ha scelto i premiati, presieduto da Walter Ricciardi, componente del Comitato Esecutivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, anche il Magnifico Rettore Pier Francesco Nocini. L’evento è stato anche l’occasione per presentare al pubblico il volume “Paladini italiani della salute”, il nuovo progetto editoriale della casa editrice RDE.

 

Photocredits Adobe stock