Realismo magico: dipinti, sculture, disegni e materiale documentario in una mostra innovativa

A Palazzo Reale di Milano da martedì 19 ottobre a cura del professore Valerio Terraroli

Il periodo storico e artistico che separa le due guerre mondiali è segnato dal realismo magico, corrente artistica, pittorica e letteraria. “Realismo magico” è anche il titolo della mostra in programma al Palazzo Reale di Milano dal 19 ottobre 2021 al 27 febbraio 2022 a cura di Valerio Terraroli, docente di Museologia e critica artistica e del restauro di ateneo e da Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici di Venezia.

L’esposizione offre un percorso cronologico-filologico che punta a valorizzare i capolavori italiani di questo periodo, che verranno messi in relazione con alcune opere della Neue Sachlickheit, la “nuova oggettività” tedesca e con le peculiarità del Novecento Italiano di Margherita Sarfatti.

Saranno esposte le opere originali di Felice Casorati, come il Ritratto di Silvana Cenni del 1922, così come le prime invenzioni metafisiche di Giorgio de Chirico come L’autoritratto e L’ottobrata del 1924, ma anche le proposte di Carlo Carrà, con Le figlie di Loth del 1919, e Gino Severini con i suoi Giocatori di carte. Attraverso originali chiavi di lettura, l’evento permetterà al pubblico di cogliere le novità interpretative che il realismo magico mise in campo rispetto ad alcuni generi della tradizione pittorica.

Per maggiori informazioni e dettagli sulla mostra, orari e prenotazioni consultare il link e la locandina.

 

Foto allesitmento a cura di Carlotta Coppo