Il 13 maggio, Palazzetto Gavagnin, festa di tutte le attività didattiche, sportive e ricreative di Scienze motorie

Venerdì 13 maggio a partire dalle 14.30, negli impianti sportivi universitari di Borgo Venezia, Palazzetto Gavagnin, appuntamento con la quarta edizione di Scienze Motorie & Friends, la manifestazione finale delle attività didattiche, motorie, sportive e ricreative organizzate dalla sezione Scienze Motorie del Dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento, con la collaborazione del Cus Verona, del Centro per la preparazione alla maratona e l’associazione culturale Alumni Scienze motorie Verona.

L’evento, pensato per studenti e studentesse, personale di Scienze motorie, appassionati e tutte le persone che durante l’anno hanno seguito i corsi organizzati dal "Centro fitness" e "Metti la salute nel movimento", si caratterizza per il taglio festivaliero e inclusivo, alternando diversi momenti di attività e micro iniziative che abbracciano un intero pomeriggio. Si parte con il trofeo Scienze Motorie & Friends, dove squadre di studenti e amici disputeranno tornei di calcetto, pallavolo, pallacanestro, tag rugby e ultimate frisbee. In parallelo, si svolgeranno gare di atletica di salto in lungo, velocità e una dimostrazione di salto in alto, una caccia al tesoro, attività ludiche per i bambini e dimostrazioni di ballroom dance, zumba e cross functional fitness. Durante il pomeriggio è prevista anche un’uscita di cammino su un percorso che porterà i partecipanti fino al forte San Mattia e si concluderà con una visita guidata alla Villa romana di Valdonega a cura del Centro turistico giovanile. Alle 20 è in programma una cena conviviale e, a seguire, un  party con musica e dj set.

La manifestazione, simbolicamente pensata per omaggiare in modo festoso le diverse tipologie di attività motoria e sportiva, nasce dal desiderio di valorizzare tutte le iniziative che si sono svolte durante l’anno presso l’area di Scienze motorie e incoraggiare l’attività fisica, lo sport e il benessere. "L’esperienza universitaria – ricorda Federico Schena, presidente del Collegio didattico di Scienze motorie – va oltre il momento dello studio e degli esami,  e anche in questo momento di festa si pone all’interno di una ampia comunità che per tutto l’anno condivide esperienze positive di formazione e di attività motoria".

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della manifestazione.  

11.05.2016

Allegati