Selma e dintorni: letteratura e diritti civili

In ateneo una giornata di studi dedicata alle lotte afroamericane guidate da Martin Luther King

L’aula Alessandro Zanella della Biblioteca Frinzi, martedì 19 aprile ha ospitato la conferenza "Selma e dintorni. La questione African American nella letteratura, lingua e cultura degli Stati Uniti". La giornata di studi organizzata dal dipartimento di Lingue e Letterature straniere, è stata aperta dalla direttrice Roberta Facchinetti e ha visto il susseguirsi di numerosi interventi di storici e letterati nazionali e internazionali.

“L’obiettivo di questa giornata – spiega Roberto Cagliero, docente di Lingue e Letterature angloamericane dell’ateneo e principale organizzatore dell’evento – è di riprendere vari studi, in corso nel dipartimento, sulla letteratura degli afroamericani. Il cinquantenario, avvenuto in realtà l’anno scorso, delle marce su Selma, è stato l’occasione per ricordare tutte le problematiche e le trasformazioni della cultura African American negli Stati Uniti. È un convegno molto variegato, che passa dagli studi sulla letteratura a quelli sulla lingua, tra cui la pragmatica utilizzata nei film di Spike Lee, e sulla discouse analysis, applicata principalmente al discorso tenuto da Obama a Selma del marzo 2015. Molti dei partecipanti – continua Cagliero – sono studenti interessati alla storia della lingua, allo slang, al linguaggio dei film e alla letteratura che parla dello schiavismo, ma la partecipazione è stata richiesta anche dall’esterno; sia per l’influenza derivata dall’uscita del film, nell’ottobre del 2015, sia per quanto riguarda l’argomento dei diritti e le problematiche della minoranze che in questo momento in Europa sono abbastanza forti, anche se non del tutto sentite.”

 

20.04.2016