Selma e dintorni

Il convegno vuole ripercorrere la storia dei diritti civici degli afroamericani a 50 anni dal "Voicing Rights Acts"

Un incontro lungo un giorno che servirà a commemorare il cinquantesimo anniversario delle marce su Selma, movimento per i diritti civili degli afroamericani, ricordato dall’omonimo film e dal discorso tenuto dal presidente americano Obama lo scorso marzo in Alabama. Il 19 aprile, nella Biblioteca Frinzi, è in programma la conferenza "Selma e dintorni. La questione African American nella letteratura, lingua e cultura degli Stati Uniti".

Ad aprire il convegno, alle 9, sarà Roberta Facchinetti, direttrice del dipartimento di Lingue e Letterature straniere dell’università di Verona, che presiede anche il comitato scientifico della giornata di studi. A seguire, interverrà Roberto Cagliero, docente di Lingue e Letterature angloamericane, organizzatore dell’evento in collaborazione con due dottorande. Sono quattro le sessioni tematiche in programma, che offriranno un'occasione per riflettere sugli ultimi decenni della storia, della cultura, della letteratura, della musica, del cinema e della lingua afroamericana.

Il convegno, a cinquant’anni dal "Voicing Rights Acts" che abbatteva le ultime barriere che limitavano l’accesso dei neri alla vita civica americana, è organizzato dall'ateneo scaligero, con il patrocinio del Consolato generale degli Stati Uniti d’America a Milano e l’Ufficio dell’ambito territoriale Veneto. L'obiettivo, attraverso una lunga riflessione sull’arte e sulla cultura, è quello di riportare l’attenzione sull’identità del popolo afroamericano e sulla costanza nel rivendicare i propri diritti.

14.04.2016

Allegati