Premio Omi 2016: le aziende si raccontano

Al via la terza edizione del concorso che premia le monografie d’impresa

Si aprono il 15 aprile le iscrizioni al “Premio Omi 2016”, terza edizione del concorso indetto dall’Osservatorio monografie istituzionali d’impresa dedicato alla narrazione d’impresa. Il premio rientra nel più ampio progetto Omi, primo e unico osservatorio italiano sulle monografie istituzionali d’impresa, pensato e realizzato da Mario Magagnino, docente di Comunicazione d’impresa dell’ateneo scaligero, insieme ad un team di professionisti.

Il riconoscimento intende valorizzare la monografia istituzionale d’impresa come strumento della comunicazione aziendale che favorisce la diffusione e divulgazione della storia e dei valori delle imprese italiane. Al concorso possono partecipare aziende italiane o straniere, con una sede o una rappresentanza in Italia, che abbiano pubblicato una propria monografia istituzionale nel periodo compreso tra il l'1 gennaio 2010 e il 30 aprile 2016. Possono prendere parte al concorso, inoltre, agenzie e studi pubblicitari, fotografi, illustratori, designer, art director, copywriter e aziende grafiche o editori che abbiano preso parte alla realizzazione di una o più di tali opere, sempre nel periodo sopracitato.

Il network. Premio Omi è patrocinato dal Ministero dello sviluppo economico, dall'università degli studi di Verona, dall'istituto universitario salesiano di Venezia, dalla Camera di commercio di Verona, da Assografici e dalle associazioni del mondo della comunicazione: Assocom, Assorel, Ferpi, TP-Pubblicitari professionisti Unicom. Riconfermate anche le partnership tecniche di Intesys Network, Montegrappa, Sartori Russo & Co., Stampa Finanziaria e INPress che collaboreranno anche quest'anno con l’Osservatorio. A questa autorevole rosa di partner di aggiungono per l’edizione 2016 del premio Omi l'Assocarta, l’associazione confindustriale che rappresenta le aziende italiane produttrici di carta, l'Upa, utenti pubblicità associati, organismo che riunisce le più importanti aziende che investono in pubblicità e in comunicazione e l’AIMSC, l’Associazione italiana musei della stampa e della carta.

L’Osservatorio. Con sede all’università di Verona, ha lo scopo di diffondere la conoscenza e la cultura della comunicazione d’impresa attraverso la valorizzazione delle monografie istituzionali, svolgendo un'attività didattica rivolta a studenti e addetti alla comunicazione aziendale, gestisce un archivio con oltre 800 monografie aziendali. 

Le iscrizioni sono aperte dal 15 al 30 aprile 2016. Per maggiori informazioni consultare il bando e le modalità di partecipazione

26.02.2016