Come partecipare al concorso dedicato a opere su fratellanza, libertà e giustizia sociale

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha indetto la dodicesima edizione del premio nazionale intitolato a Giacomo Matteotti. Il riconoscimento viene assegnato a opere che illustrano gli ideali di fratellanza tra i popoli, di libertà e giustizia sociale, che hanno ispirato la vita del politico e giornalista assassinato nel 1924. Il concorso è suddiviso in tre sezioni: saggistica, opere letterarie e teatrali, e tesi di laurea. Le domande vanno presentate entro il 18 aprile.

Il premio. Possono concorrere alla sezione “saggistica” le opere in lingua italiana di autori, anche stranieri, viventi alla data di pubblicazione del bando, pubblicate in volume per la prima volta nel periodo compreso tra l’1 gennaio 2014 ed il 31 dicembre 2015. La sezione “opere letterarie e teatrali” è dedicata, invece, ad opere in lingua italiana (anche di autori stranieri) di letteratura, teatro e poesia pubblicate in volume o rappresentate al pubblico per la prima volta tra l’1 gennaio 2014 ed il 31 dicembre 2015. Sempre nello stesso periodo devono essere stati discussi gli elaborati della sezione “tesi di laurea”. Possono concorrere a questa categoria coloro che abbiano conseguito la laurea o il dottorato in qualsiasi università, italiana o straniera, discutendo una tesi sulla figura di Giacomo Matteotti o sugli ideali che ne hanno ispirato la vita. 

La data di scadenza per la presentazione delle domanda è il 18 aprile. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma il 16 ottobre nella Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

Per informazioni consultare il sito dedicato o scrivere a premiomatteotti@governo.it

03.03.2016