Phd Day della Scuola di Scienze della vita e della salute

Al Policlinico Rossi 80 dottorandi esporranno i poster delle loro ricerche

Il 29 gennaio, a partire dalle 10, si svolgerà il Phd Day della Scuola di dottorato di Scienze della vita e della salute, diretta da Pietro Minuz, docente di Medicina interna di ateneo. Durante la mattinata, nel corridoio al piano interrato della lente didattica del Policlinico Rossi, 80 dottorandi, iscritti al 29° ciclo ed al 30° ciclo, esporranno i poster delle loro ricerche. Nel pomeriggio, invece, ci saranno le oral presentation di sei dottorandi del 29° ciclo, uno per ciascuno dei corsi della scuola, selezionati dai coordinatori sulla base degli absctract inviati.

Per la scuola è uno dei momenti topici dell’anno: oltre a essere un valido strumento di valutazione per l’attività di ricerca dei dottorandi, il Phd Day è, infatti, un'importante occasione di reciproca conoscenza da cui spesso nascono scambi scientifico-metodologici tra i dottorandi dei vari corsi. "Il dottorato di ricerca – spiega Minuz – rappresenta il più elevato livello educativo, deputato alla formazione dei giovani alla ricerca scientifica. All’interno dell’università di Verona, le Scuole di dottorato rappresentano le strutture organizzative incaricate di progettare e coordinare le attività formative comuni a più corsi di dottorato. Esse si pongono l'obiettivo di essere riferimento per i singoli corsi nell’indirizzare i dottorandi ad una visione ampia ed interdisciplinare della ricerca scientifica".

La Scuola di dottorato di Scienze della vita e della salute comprende al suo interno sei corsi: Infiammazione, immunità e  cancro; Scienze applicate della vita e della salute; Neuroscienze, scienze psicologiche e psichiatriche; Scienze cardiovascolari; Scienze Biomediche cliniche e sperimentali; Medicina Biomolecolare.

Maggiori informazioni sulla giornata sono disponibili sul sito di ateneo, nella sezione dedicata.

22.01.2016