L'offerta formativa post lauream di Ateneo

Focus sui 37 master proposti per l'anno accademico 2015/2016

Risorse umane, management editoriale, consulenza filosofica di trasformazione e sperimentazione clinica in oncologia. Sono solo alcuni degli ambiti in cui si declina l’offerta formativa dei master università dell’ateneo di Verona per l’anno accademico 2015/2016. Trentasette i corsi che spaziano dall’area economica a quella delle scienze umanistiche, dalla formazione e filosofia all’ambito medico e chirurgico e contemplano anche le scienze motorie e l’area di scienze e ingegneria.

I bandi di ammissione sono già stati pubblicati ed è possibile consultare l'offerta didattica per area disciplinare. Il termine ultimo per le iscrizione alla maggior parte dei corsi è fissato al 20 novembre fatta eccezione per alcuni casi. In particolare, chi vorrà iscriversi al master universitario di primo livello  in “Osteopatia nelle disfunzioni neuromuscolo-scheletriche” potrà farlo entro il 9 ottobre, mentre per il master di primo livello in “Management per funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie”, sedi di Verona e Trento, c’è tempo fino al 16 novembre. Si allungano, invece, fino al 4 dicembre i termini per le iscrizioni al master universitario di primo livello in “Logistica Integrata e Supply Chain Management”, mentre il 5 dicembre è l’ultimo giorno in cui è possibile iscriversi al Master di primo livello in “Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni”. Sempre per l’area medica, sono aperte fino al 10 dicembre le candidature ai master di primo livello e con sede a Trento: “Nursing Assessment e decision making avanzati per la gestione di situazioni assistenziali complesse” e “Case Manager di cure primarie e palliative”.

"Siamo convinti  – spiega Tommaso Dalla Massara, delegato del Rettore all'Orinetamento e alle Strategie occupazionali – che l'eccellenza del nostro ateneo si confermi anche nell'offerta dei master e dei corsi di perfezionamento. Siamo intervenuti quest'anno condividendo un percorso, che arriverà a pieno regime il prossimo anno, di razionalizzazione e miglioramento dell'offerta post lauream. Anzitutto occorre che il master sia chiaramente differenziato rispetto al corso di perfezionamento: rappresenta infatti la punta più avanzata di offerta formativa accessibile dopo la laurea (discorso a parte sono ovviamente i dottorati di ricerca, che introducono già alla ricerca scientifica); il corso di perfezionamento deve, invece, mostrare una capacità di collegamento molto forte con il mondo del lavoro. La scommessa per il futuro? Progettare un coordinamento di tutta l'offerta post lauream, inclusa l'attività di placement, a partire dagli stage e tirocini, perché i diversi canali che offre l'università di Verona rappresentano altrettante diverse opzioni che accompagnano il nostro laureato nel mondo del lavoro".

Consulta tutte la informazioni sull’offerta formativa dell’ateneo per il prossimo anno accademico

rd

23.09.2015