Palazzo Bocca Trezza: simbolo di rigenerazione urbana

Incontro venerdì 10 aprile, chiostro di San Fermo

Informare la popolazione sulle potenzialità di palazzo Bocca Trezza e sui possibili approcci in termini partecipativi, progettuali ed economici per la sua valorizzazione e riqualificazione. Anche di questo si discuterà nel convegno “Palazzo Bocca Trezza: simbolo di rigenerazione urbana?” venerdì 10 aprile, dalle 18, all’auditorium del chiostro San Fermo. All’incontro, patrocinato dall’università di Verona, parteciperà Daniela Zumiani, ricercatrice dell'ateneo, su "Il Palazzo dalla Corte Murari Bra ora Bocca Trezza nel contesto urbano intorno al nuovo campus di Santa Marta".

Verona è una città ricca d'arte e di tesori spesso invisibili, abbonda di realtà associative e territoriali molto attive, desiderose di riutilizzare le risorse offerte dal patrimonio artistico veronese per riportare vitalità in un settore, quello culturale e sociale, che genera sviluppo economico, nuova impresa e nuova occupazione. Per tutelare e valorizzare l’identità storico-artistica del Palazzo e soprattutto, nel rispetto della volontà espressa dalla Contessa Lavinia Bocca Trezza nella donazione del palazzo alla città, alcuni cittadini hanno fondato, da alcuni mesi, il Comitato Bocca Trezza per Veronetta per cercare nuove risorse e tentare di riportare l'antico edificio in vita, ma con finalità consone al suo valore artistico-culturale-storico e sociale. Obiettivo del Comitato è quello di creare una rete di associazioni ed enti pubblici o privati, che possano, in sinergia, proteggere questo bene comune dallo scempio o dall'alienazione.

Maggiori informazioni comitatoboccatrezzaveronetta@gmail.com

02.04.2015