Test di ammissione ai corsi di laurea in Economia

Il punto di vista/ Attese e incertezze dei 786 studenti che venerdì 9 maggio hanno affrontato la sessione primaverile del quiz

Sono stati 786 i ragazzi che venerdì 9 maggio al Polo Zanotto hanno affrontato il test di ammissione ai corsi di laurea in Economia Aziendale e in Economia e Commercio dell’Università di Verona. 504 i posti disponibili in questa prima sessione primaverile, nello specifico 314 per la sede veronese e 190 per quella di Vicenza. Il 60 per cento del totale. Il restante 40 per cento sarà redistribuito tra chi tenterà l'ingresso con la sessione estiva di agosto.

Il test consisteva nella soluzione di 80 quesiti con risposta chiusa a scelta multipla, di cui 45 di tipo logico-matematico e 35 di lingua italiana e cultura generale. Fra tutte, la disciplina più temuta è stata la matematica, considerata impegnativa e imprevedibile. A seguire il settore umanistico. “L’incognita più grande per me è l’italiano – ha confessato un ragazzo poco prima di affrontare la prova – soprattutto nella parte della comprensione del testo”. Molta preoccupazione anche per il campo d’analisi molto vasto delle domande di cultura generale. Alle 14 in punto l’ingresso degli studenti nelle aule T1, T2, T3 e T4 del piano terra del Polo Zanotto che hanno ospitato la prova svoltasi con modalità e tempistiche regolari, senza slittamenti d’orario, e conclusasi alle 18. Le domande presentate per il corso di laurea in Economia Aziendale a Verona sono risultate essere 252, mentre 155 quelle per la sede di Vicenza. Per quanto riguarda invece Economia e Commercio le richieste raggiungono quota 239 per Verona e 140 per Vicenza. Oltre al punteggio ottenuto nel test, nella formazione della graduatoria verràtenuto conto anche dei titoli  in possesso da parte dei candidati.

Ascolta le intervistead alcuni studenti realizzate dalla redazione di FuoriAula Network.

12.05.2014