Info day nazionale Azioni Marie Skłodowska-Curie

Venerdì 4 aprile dalle 9, Polo Zanotto

Rafforzare l’eccellenza della ricerca in Europa attraverso iniziative dedicate alla formazione e alla mobilità. Questo l’obiettivo delle Azioni Marie Skłodowska-Curie, Msca, che rientrano all’interno di "Excellent Science" di  Horizon 2020, il programma dell’Unione europea a sostegno della ricerca e dell’innovazione. Per far conoscere le interessanti opportunità offerte dalle Azioni Marie-Skłodowska Curie venerdì 4 aprile a Verona si terrà un info day nazionale organizzato dall’Area Ricerca dell’ateneo scaligero in collaborazione con Apre, Agenzia per la promozione della ricerca europea. Dalle 9, nell’aula T3 del Polo Zanotto ampio spazio sarà dedicato alle "Individual Fellowships”,  opportunità per i ricercatori che intendono partecipare individualmente al bando  pubblicato il 12 marzo. Le Azioni Marie Skłodowska-Curie che hanno raggiunto ormai una dimensione internazionale sono aperte a tutte le discipline, permettendo di proporre un progetto di formazione e di ricerca in qualsiasi ambito.

Il programma. Dopo i saluti di Mario Pezzotti, delegato alla Ricerca dell’ateneo, Alessandra Luchetti, capo unità della direzione generale Educazione e cultura della Commissione europea, presenterà le azioni Msca con un focus sulle Individual Fellowships. A Daniela Corda, delegata nazionale per European Research Council, Msca, Future & emerging technologies nel comitato Horizon 2020, sarà affidata la spiegazione del ruolo dei delegati nazionali italiani nel programma comunitario. Angelo D’Agostino, national contact point per le Azioni Marie Sklodowska-Curie, illustrerà la rete dei Punti di contatto nazionale, le attività e i servizi a supporto della partecipazione ai bandi Msca. Nel corso della mattinata ampio spazio sarà dedicato alla presentazione di due casi di successo di borse individuali Marie Curie. Massimo Prearo e Lorenzo Bernini, rispettivamente assegnista e ricercatore del dipartimento Filosofia pedagogia e psicologia dell’università veronese, esporranno la propria ricerca dal titolo “Lgbt act: Minority politics, social movements and equal rights: the Italian inter-associative lgbt activism”. Marianna Purgato, assegnista del dipartimento di Sanità pubblica e Medicina di comunità, e Corrado Barbui, docente di Psichiatria dell’ateneo, presenteranno il proprio lavoro “Child trauma in lmic: Randomized evidence of psychosocial interventions in children exposed to traumatic events in low and middle income countries”. Prima del dibattito conclusivo sarà dato spazio all’intervento di Donato Zipeto, ricercatore del dipartimento di Scienze della vita e della riproduzione, valutatore esperto delle proposte di borsa individuale Marie Curie.

Consulta Il programma dettagliato e il form di registrazione

27.03.2014