Un premio alle attività motorie per l’infanzia

Il riconoscimento del Comune di Peschiera per le attività motorie per la fascia 0-6 anni assegnato a Silvia Scardoni

Il premio annuale per il miglior progetto di attività motoria per l’infanzia dai 0 ai 6 anni, istituito e promosso dal Comune di Peschiera del Garda, è stato assegnato a Silvia Scardoni. Presenti alla premiazione Guido Fumagalli, direttore del Centro di Ricerca sullo sviluppo motorio dell’infanzia ed ideatore del premio e, in rappresentanza del Comune di Peschiera, Maria Orietta Gaiulli, vicesindaco ed assessore ai Servizi Sociali e le educatrici del Comune Erika Cestari e Giulia Bassi.  

Il bando. Indetto dal Comune di Peschiera, il bando nasce a seguito della pluriennale collaborazione tra il Comune di Peschiera del Garda e i corsi di perfezionamento in attività motoria dell'infanzia come il master “Infanzia e Movimento: lo Sviluppo da 0 a 6 Anni” dell’università di Verona organizzato da Fumagalli. La vincitrice di questa edizione si è aggiudicata la borsa di studio di 1800 euro e dopo Natale potrà condurre un percorso educativo-motorio con i piccoli da 0 a 6 anni dal titolo "Nel grattacielo di Orango Tango". Il Comune, decidendo di affidare la progettazione e la realizzazione delle attività motorie per l'infanzia a laureati che partecipano a corsi di formazione dell'università, diventa così un raro esempio di attenzione alla scienza e all'università. I giovani hanno infatti l’occasione di dimostrare di essere in grado di presentare proposte innovative e ideate sulla base di evidenze scientifiche in merito allo sviluppo motorio e all’educazione.

"Giornata del bambino". L'importanza della collaborazione con l'Università di Verona è riconosciuta, oltre che dall’inserimento di attività di alto valore professionale specifiche per i bambini piccoli nello "Spazio Famiglia", il servizio comunale per il sostegno e l'aggregazione delle famiglie organizzato dal Comune di Peschiera del Garda, anche dalla possibilità del Comune stesso di essere capofila in un'iniziativa dal crescente successo: la "Giornata del bambino". Nella primavera prossima si terrà la quarta edizione della manifestazione realizzata nel parco della scuola media di Peschiera. Le attività, che nel 2012 hanno visto la partecipazione di più di 200 bambini di età compresa tra i pochi mesi e i 6 anni, sono organizzate dagli studenti iscritti ai corsi di perfezionamento e al master "Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni".Grazie a questi corsi e in particolare al master, gli studenti traducono la cultura che viene dai nuovi dati della ricerca scientifica in progetti innovativi dedicati allo sviluppo delle capacità motorie durante i primi anni di vita. Durante il percorso di studi gli studenti hanno l'opportunità di confrontarsi con importanti ricercatori italiani e stranieri provenienti da Spagna, Germania, Norvegia, Stati Uniti avendo così la possibilità di dialogare con chi sta rivoluzionando i concetti sullo sviluppo dei bambini. Da questi confronti e attraverso la ricerca, nascono i project work che i partecipanti, provenienti da 10 regioni italiane, elaborano seguiti da Patrizia Tortella del Dipartimento di sanità pubblica e medicina di comunità e poi presentano a scuole, comuni e associazioni sportive. Numerosi studenti iscritti ai corsi di perfezionamento nelle edizioni precedenti hanno così trovato nuove e importanti opportunità di lavoro e promosso l'istituzione di nuove società dedicate alla realizzazione di progetti per lo sviluppo motorio dell'infanzia.