Logo Medici con l'Africa

Mercoledì 28 marzo alle 16.30 nell'aula C degli Istituti biologici un incontro per parlare di salute, cooperazione internazionale e dei progetti di collaborazione all'estero di Medici con l'Africa

 

Un appuntamento da non perdere per i giovani medici e gli studenti di medicina. Un incontro per parlare di salute globale e cooperazione sanitaria internazionale, due temi di fondamentale importanza al giorno d'oggi. Inoltre, la possibilità di partecipare ai progetti di collaborazione all'estero di Medici con l'Africa Cuamm, la prima organizzazione non governativa in campo sanitario riconosciuta in Italia. Di questo e molto altro si parlerà mercoledì 28 marzo dalle 16.30 alle 19.30 nell'aula C degli Istituti biologici di Borgo Roma, nella quale avrà luogo l'incontro “Vieni via con me – Salute globale e cooperazione sanitaria internazionale”. L'evento è organizzato da Medici con l'Africa Cuamm, dal Segretariato italiano giovani medici, dal Segretariato italiano studenti di medicina, da Eufrasia e dalla bioblioteca Meneghetti.

Medici con l'Africa, la loro missione. Medici con l'Africa Cuamm è la prima organizzazione non governativa in campo sanitario riconosciuta in Italia. Si batte per il rispetto del diritto umano fondamentale alla salute e per rendere l'accesso ai servizi sanitari disponibile a tutti, anche ai gruppi di popolazione che vivono nelle aree più isolate e marginali. L'organizzazione è nata nel 1950 con lo scopo di formare medici per i paesi in via di sviluppo con il nome “Cuamm”, Collegio universitario aspiranti e medici missionari. Negli anni ha scelto di operare in particolare nel continente africano, da cui il nome Medici con l'Africa. Oggi è presente in sette paesi dell'Africa a sud del Sahara, in Angola, Etiopia, Mozambico, Sud Sudan, Tanzania, Uganda e Sierra Leone, dove nel corso del 2010 ottanta operatori sono stati impegnati in trentasette progetti di cooperazione.