Controtendenza: produrre in Italia per valorizzare il territorio

Angelo Ballarini amministratore delegato della Ballarini Spa il 13 aprile alle 17.15 nell'Aula T3 del Polo Zanotto dialogherà con Mario Magagnino

Esistono ancora prodotti “made in Italy” al 100%? Con quali risorse? A rispondere sarà Angelo Ballarini amministratore delegato della Ballarini Spa, da anni impegnato nella direzione marketing. A presentarlo Mario Magagnino, docente di Comunicazione d’impresa dell’università di Verona. L’incontro dal titolo “Controtendenza: produrre in Italia per valorizzare il territorio”, si terrà nell’aula T.3 del polo Zanotto mercoledì 13 aprile alle 17.15.

“Venuto a conoscenza con il passaparola che il marchio Ballarini produce  casalinghi e prodotti antiaderenti esclusivamente  in Italia – ha dichiarato Magagnino – spinto dalla curiosità, ho voluto contattare il titolare per  verificare  che tutto ciò fosse vero”. E prosegue: “In un mercato di delocalizzazioni continue,  è importante comprendere se l’incidenza dei costi sia sempre la motivazione vera delle aziende alla produzione all’estero”.

Un incontro, quello organizzato per il ciclo di conferenze “Facoltà di comunicare”, che mira alla valorizzazione delle risorse del nostro territorio.

Angelo Ballarini è amministratore delegato dal 1993 della Ballarini Spa; è presidente del Circolo della qualità Ballarini, il club promosso e sostenuto dall’omonima azienda volto alla valorizzazione e alla promozione della buona cucina. E’ inoltre presidente della Sezione delle industrie metalmeccaniche – organo di Confindustria Mantova che mira a sviluppare lo spirito di solidarietà fra le imprese che ne fanno parte e a rappresentarne la posizione e le istanze negli organi istituzionali e nelle sedi categoriali, regionali e nazionali. E’ componente di giunta dell’organo di autogoverno dell’associazione industriali di Mantova.