Il regista Davide Livermore presenta Elena di Euripide

Giovedì 12 settembre al polo Zanotto si terrà un seminario in occasione della rappresentazione di Elena di Euripide al Teatro romano

Dopo avere inaugurato la stagione del Teatro greco di Siracusa, nello scorso maggio, Elena di Euripide arriva al Teatro romano di Verona venerdì 13 e sabato 14 settembre. Per approfondire gli aspetti più interessanti della rappresentazione, l’università di Verona e il Centro di ricerca Skenè  organizzano il seminario “Elena di Euripide da Siracusa a Verona”, giovedì 12 settembre dalle 15, nell’aula 1.4 del polo Zanotto. 

Il seminario del 12 settembre si aprirà con i saluti di Silvia Bigliazzi, direttrice del Centro di ricerca Skenè, e proseguirà con gli interventi di Walter Lapini, “Tradurre Elenaper la scienza”, del regista Davide Livermore, di Raffaella Viccei, docente dell’università Cattolica di Milano, che parlerà dei teatri di Siracusa e di Verona, e di Sotera Fornaro, docente dell’università di Sassari, che tratterà il tema della post-verità.  

Nella versione di Euripide, con Paride a Troia non è fuggita la vera Elena ma un fantasma con le sue sembianze. Elena è fuggita in Egitto e chiede di tornare a casa per dimostrare di non essere la causa scatenante del conflitto tra gli achei e i troiani. La regia della rappresentazione è di Davide Livermore e la traduzione del testo di Euripide è di Walter Lapini.