Dottorato internazionale in Arti e archeologia

Il dottorato, coordinato dal docente del nostro ateneo Attilio Mastrocinque, è organizzato dalle università di Verona e di Gent

Due giornate di workshop dedicate all’archeologia e alla storia dell’arte. Lo scorso giugno gli studenti del dottorato internazionale in Arti e archeologia, promosso dagli atenei di Verona e di Gent (Belgio), hanno potuto partecipate a un workshop organizzato a Verona, ospitando anche docenti dell’università belga.

In luglio e nel corso delle prime settimane di settembre i ragazzi si ritroveranno a Tarquinia per un focus dedicato alla geofisica, mentre a dicembre si terranno due giornate di studio a Gent.

Inaugurato nell’ottobre del 2017, il dottorato permette agli studenti di affrontare un percorso lungo quattro anni, di cui uno da passare in Belgio a lavorare nell’ateneo di Gent e sul campo per scoprire differenti approcci alla ricerca e diverse metodologie di lavoro. “Il dottorato studia lo spazio geografico e ambientale europeo e il patrimonio culturale a esso associato nelle varie forme della produzione archeologica, artistica e dello spettacolo”, spiega il coordinatore Attilio Mastrocinque, docente
di Storia romana, “le lezioni si tengono in inglese e danno la possibilità agli studenti di scoprire nuovi e diversi approcci allo studio dell’archeologia”.