Un convegno per riflettere sul ruolo del Parlamento europeo

L’iniziativa è realizzata dal dipartimento di Scienze giuridiche

Quale il ruolo del Parlamento europeo nel rilancio dell’Unione? Di questo si parlerà al convegno “Un nuovo Parlamento europeo per un’Unione più forte: i cittadini per la primavera dell’Europa”, il 20 marzo, alle 17.30 negli spazi della Società letteraria, piazzetta Scalette Rubiani, 1, di Verona. L’appuntamento è organizzato dal dipartimento di Scienze giuridiche in collaborazione con il Movimento federalista europeo e la Società letteraria.

Apriranno il convegno Maria Caterina Baruffi, docente di Diritto internazionale, e Isolde Quadranti, responsabile del Centro di documentazione europea, Cde, di ateneo. La parola passerà poi a Giorgio Anselmi, presidente del Movimento federalista europeo, Robert Bray, già capo unità della Commissione affari giuridici del Parlamento europeo, Ruggiero Cafari Panico, docente di Diritto dell’Unione Europea all’università degli studi di Milano e Donata Gottardi, docente di Diritto del lavoro e già membro del Parlamento europeo.

 Il convegno rientra nel progetto nazionale dei Cde italiani “Cittadini al voto in un’Europa che cambia”, parte dell’iniziativa “Primavera dell’Europa”, promossa dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea  in collaborazione con l’Ufficio di collegamento del Parlamento europeo in Italia e le reti Cde, Edic ed Eurodesk. Durante le settimane dal 18 al 29 marzo si avvicenderanno dibattiti nelle scuole, incontri nelle università ed eventi pubblici per promuovere la partecipazione dei giovani alle prossime elezioni europee e informare sulle principali politiche europee.