Al via il nuovo Progetto Tandem

Il 21 settembre la presentazione dell’offerta dei corsi rivolta a studenti, docenti e dirigenti

Il Progetto Tandem ritorna con un’edizione ricca di novità. Venerdì 21 settembre, alle 15, nell’aula A del Palazzo di Economia, via dell’Artigliere 8, si terrà la presentazione del Progetto Tandem 2018/2019. Per gli studenti sarà un’occasione per confrontarsi con docenti e dirigenti in merito alle novità e all’intera offerta di corsi di questa nuova edizione. Quest’anno, infatti, gli studenti potranno partecipare a tre tipologie di corsi: i corsi standard che propongono insegnamenti previsti dai piani didattici dei corsi di studi di Verona, i corsi per il conseguimento delle certificazioni linguistiche e i corsi per la preparazione alla verifica delle conoscenze richieste per l’accesso. Questi ultimi preparano sia ai test sia alle verifiche dei saperi minimi. Inoltre sono stati introdotti corsi della durata totale di 20-24 ore anche per inglese livello B2 e russo livello A2.

La presentazione sarà aperta dai saluti del rettore Nicola Sartor. A seguire interverranno Giorgio Gosetti, delegato del rettore al Diritto allo studio e alle politiche giovanili e Alessandra Tomaselli, delegato del rettore alla Didattica, che spiegheranno il perché di un nuovo progetto Tandem. A conclusione, i corsi proposti, le novità e le scadenze più importanti saranno illustrate da Maurizia Pezzorgna, dell’ufficio orientamento allo studio e referente del progetto. La partecipazione è libera, ma per garantire una migliore organizzazione è gradita conferma di partecipazione all’incontro con una mail a progetto.tandem@ateneo.univr.it.

Il Progetto Tandem, nato nel 2001 e giunto alla sua XVI edizione, ha come obiettivo quello di mettere in contatto gli studenti delle scuole secondarie superiori e l’università. A tale fine, offre a tutti gli studenti delle classi III, IV e V l’opportunità di frequentare gratuitamente in ateneo corsi tenuti da docenti universitari e di ottenere il riconoscimento di crediti formativi universitari. Un’occasione dunque per misurarsi con la vita universitaria ed approcciarsi a nuove metodologie di studio.